May 14, 2012 / 7:03 AM / 6 years ago

Borse Asia Pacifico in tensione su situazione Grecia

TOKYO (Reuters) - L’azionario asiatico è sotto pressione nella seduta odierna a causa dell’impasse nei colloqui in Grecia per formare un nuovo governo e della decisione della Cina di implementare ulteriori misure di allentamento della politica monetaria.

L’indice Msci dell’Asia-Pacifico intorno alle 8,40 cede lo 0,31%. Tokyo, non compresa nell’indice, ha guadagnato lo 0,23%.

Con un settore bancario contrastato dopo la decisione di allentare la politica monetaria, HONG KONG e SHANGHAI sono deboli nonostante la buona intonazione degli industriali continentali. I volumi sono tuttavia modesti con gli investitori che attendono nuove mosse delle autorità alla luce dei deboli dati macro di aprile.

Positiva SINGAPORE divisa tra la decisione cinese e la situazione politica greca. In rialzo 148 titoli, mentre 194 sono in ribasso.

TAIWAN chiude ai minimi degli ultimi quattro mesi, zavorrata dai titoli del turismo e dell’auto.

Chiusura negativa anche per SEUL dopo una seduta in altalena. L’indice ha chiuso sui minimi di quattro sedute nonostante siano scattati acquisti speculativi sui minimi nell’ultima parte della sessione.

Lieve rialzo per SYDNEY trascinata dai minerari come BHP Billiton e Rio Tinto.

Debole MUMBAI, virata in negativo, dopo il dato sull’inflazione risultata oltre le attese. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below