10 maggio 2012 / 10:49 / 5 anni fa

Fisco, controllati 2mila professionisti in 4 mesi, 189 mln evasi

MILANO (Reuters) - Nei primi quattro mesi dell‘anno, la Guardia di Finanza ha controllato oltre 2.000 professionisti - tra avvocati, notai, commercialisti, medici, architetti e ingegneri - scoprendo 189 milioni di euro di compensi sottratti al fisco e 32 milioni di Iva evasa.

I controlli, spiega una nota delle Fiamme gialle, riguardano “le posizioni di quei professionisti ritenute ‘fiscalmente pericolose’, quelle cioè più a rischio di evasione, individuate dopo l‘analisi, l‘approfondimento e l‘incrocio di informazioni ricavate dall‘azione di intelligence, dal controllo economico del territorio, dalle banche dati e dai lavori a progetto del Nucleo Speciale Entrate della GdF”.

Tra i casi eclatanti, ci sono un avvocato e un commercialista di Brescia accusati di aver nascosto al fisco un milione di euro ciascuno.

Un medico di Terni, fermato a bordo di una Mercedes da 65mila euro, aveva dichiarato invece solo 10 euro di ricavi, omettendone circa 320mila, secondo quanto ricostruito dalle Fiamme gialle.

Superano il milione di euro anche i compensi non dichiarati da un notaio, da un ingegnere e da un architetto scoperti rispettivamente dalla GdF di Napoli, Caserta e Ascoli Piceno.

Le ispezioni rientrano nella serie di controlli che dalla fine dello scorso anno si stanno svolgendo in diverse città e per varie categorie.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below