9 maggio 2012 / 12:32 / 5 anni fa

Cina,banca centrale verso fondo 10 mld dlr per investimenti estero

PECHINO (Reuters) - La Banca centrale della Cina ha intenzione di conferire 10 miliardi dollari delle sue enormi riserve di valuta estera a un nuovo veicolo a favore delle imprese statali cinesi che vogliono investire all‘estero.

Lo hanno detto quattro fonti vicine alla situazione.

La Banca Popolare della Cina è in trattative con la China Riform Holdings Corporation Ltd, una società controllata dalla Commissione statale di supervisione e amministrazione, per istituire una joint venture, probabilmente all‘estero, hanno detto a Reuters le fonti.

“La banca centrale prevede di offrire 10 miliardi di dollari per la cooperazione. I negoziati sono in corso da un po’” ha detto una fonte.

“Le due parti preferiscono costituire una joint venture all‘estero, che cercherà di aiutare le imprese statali a investire all‘estero con le riserve in valuta estera” ha aggiunto la fonte.

La Cina ha il più grande ammontare al mondo di riserve valutarie, pari a 3.300 miliardi di dollari, e Pechino ha cercato diversi modi per diversificare i capitali, preservare il loro valore e migliorare i rendimenti.

L‘Amministrazione statale per il Foreign Exchange gestisce la maggior parte delle riserve ufficiali in valuta estera della Cina. La Cina Investment Corp [CIC.UL], il fondo sovrano del paese, è stato istituito nel 2007 con un mandato iniziale di 200 miliardi di dollari. Il fondo, alla fine del 2010, aveva 410 miliardi dollari in gestione.

Alcune fonti hanno detto a Reuters in febbraio che il CIC riceverà un‘ulteriore iniezione di 50 miliardi dollari. Jesse Wang, vice presidente del Cic, ha detto a marzo che al fondo erano stati dati altri 30 miliardi di dollari nel 2011.

Pechino sta aumentando gli sforzi per sostenere le imprese nazionali che investono all‘estero, in cerca di risorse per alimentare la sua rapida crescita economica e 1,3 miliardi di popolazione.

Il governatore della Banca centrale, Zhou Xiaochuan, ha detto in aprile che la Cina sta incoraggiando i deflussi di capitali per aiutare a ridurre gli squilibri causati da afflussi netti di capitale.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below