9 maggio 2012 / 06:43 / tra 6 anni

Borse Asia Pacifico in flessione su timori Grecia

MILANO (Reuters) - Borse, oro e petrolio restano sotto pressione sulle piazze asiatiche questa mattina: in cima alle preoccupazioni degli investitori c‘è la Grecia, dove si fatica a formare un governo dopo che le elezioni hanno punito i partiti prima in maggioranza, facendo salire il rischio di una revisione dei termini del salvataggio internazionale.

L‘indice Msci dell‘area Asia-Pacifico è arrivato a cedere l‘1,4%, ai minimi di oltre tre mesi. Energetici, materiali e industrali sensibili alla crescita sono i comparti più venduti. Il Nikkei, non compreso nell‘indice, ha perso l‘1,5%.

La lettera prende di mira in particolare un listino molto esposto alle materie prime come quello australiano; SYDNEY cede circa l‘1% ai minimi delle ultime tre settimane. HONG KONG si prepara ad archiviare la quinta seduta consecutiva in negativo, con Prada in ribasso di oltre il 5%. Sotto pressione anche SHANGHAI dove pesa il timore aggiuntivo che il congresso quinquennale del Partito Comunista venga rinviato di qualche mese in attesa di finalizzare un cambio di leadership. A TAIWAN arretrano i titoli dell‘elettronica mentre SEOUL chiude sui minimi degli ultimi tre mesi. Tocca i minimi del trimestre anche SINGAPORE dove perde terreno l‘armatore COSCO dopo che l‘ultimo aggiornamento sui conti ha deluso il mercato. Contiene le perdite la borsa indiana. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below