7 maggio 2012 / 07:23 / tra 6 anni

Btp in rialzo, periferie e borse assorbono voto,spread sotto 400

MILANO (Reuters) - I Btp archiviano in rialzo una seduta di difficile avvio, segnando un recupero in termini di spread e in termini assoluti. In ripresa rispetto alla mattinata anche gli altri mercati periferici e le borse, che sembrano aver metabolizzato i risultati delle elezioni in Grecia e in Francia.

Spread Btp/bund con nuovo benchmark a 414 pb da 405 pb venerdì REUTERS/Andreas Comas

“Il mercato ha assorbito i timori scaturiti dal risultato delle elezioni in Francia, sulla Grecia c‘è una posiziona attendista. Vedremo”, dice un trader. “A placare i timori, secondo me inconsistenti, sulla Francia hanno contribuito le parole positive delle autorità tedesche”.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha dichiarato di aspettare “a braccia aperte” il neopresidente francese François Hollande, mostrando ottimismo per la futura collaborazione.

Il socialista Hollande ha vinto le presidenziali al secondo turno. i timori nascevano dall‘idea dei mercati che sia meno rigoroso sul fronte del rigore fiscale rispetto al rivale, il presidente uscente Nicolas Sarkozy.

“La Grecia resta in difficoltà, ma si fa strada nel mercato l‘idea che un‘uscita dall‘euro impatterà prevalentemente Atene, non il resti dell‘Uem” dice il trader.

Dalle consultazioni greche è risultato che Nuova Democrazia e Pasok, i due partiti che hanno dominato la politica greca per decenni e le due sole formazioni, tra quelle principali, a sostenere l‘austerity imposta dal piano di salvataggio Ue/Fmi, subiscono un vero e proprio crollo ottenendo circa il 32% dei consensi e solo 149 dei 300 seggi in Parlamento. Ogni ipotesi di formazione di un nuovo governo appare in questo momento incerta e precaria, in uno scenario che riporta d‘attualità la prospettiva di un‘uscita di Atene dall‘euro e di un nuovo repentino surriscaldamento della crisi del debito nella zona euro.

Nessun impatto invece, secondo i trader le amministrative che hanno interessato circa un migliaio fi comuni italiani, fra cui Genova e Palermo.

“Un eventuale impatto delle elezioni italiane si vedrà più in là. Ma onestamente non credo che il mercato finanziario internazionale guardi ai comuni italiani” dice un altro trader.

SPREAD SOTTO 400 PB DOPO PICCO A 419, TASSO 10 ANNI SOTTO 5,6%

Dopo un‘apertura a 419 punti base sul nuovo benchmark, lo spread fra i tassi dei decennali italiano e tedesco è sceso sotto i 400 punti base, fino in area 397, rispetto ai 405 della chiusura di venerdì sullo stesso titolo.

Sul un fronte più strettamente tecnico va segnalato che il balzo dello spread in apertura è stato in parte da attribuirsi al rollover del benchmark italiano. Tradeweb ha infatti sostituito il marzo 2022 come titolo di riferimento con il più recente settembre 2022, l‘attuale on-the-run del Tesoro italiano.

Il rendimento del decennale di riferimento, dopo un‘apertura a 5,754% è sceso sotto il 5,6% per quotare in chiusura 5,575%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below