2 maggio 2012 / 11:04 / 6 anni fa

Fiat rivede accordo con Tata, tiene distribuzione

MILANO (Reuters) - Fiat si occuperà direttamente della distribuzione in India con una nuova società, mentre proseguirà a operare la joint venture con Tata Motors nella produzione.

Lo dice una nota congiunta, aggiungendo che le due società hanno messo fine al loro accordo nella distribuzione che prevedeva la vendita delle auto Fiat attraverso la rete del gruppo indiano.

La joint-venture tra i due gruppi continuerà l‘attività produttiva.

Fiat intende creare la sua rete di distribuzione in India, che sarà affidata a una nuova società, in modo progressivo.

“I 178 concessionari Tata affiliati Fiat, presenti in 129 città, saranno incoraggiati a costituire le basi della rete futura”, dice la nota. “Fiat e Tata si adopereranno per rendere graduale il passaggio delle attività di vendita e assistenza, garantendo gli abituali servizi alla rete e ai clienti”.

La joint venture in cinque anni ha prodotto 190.000 vetture. Fiat nel Paese ora vende i modelli Palio, Linea e Punto, ma intende arricchire la gamma in futuro.

Nel mese di marzo l‘India ha registrato un dato forte in termini di immatricolazioni, a 229.866 veicoli.

L‘anno fiscale che termina a marzo ha visto un aumento delle vendite del 2,2%. Per il 2012-13, l‘associazione indiana dei produttori SIAM vede un rialzo del 10-12%.

Nelle scorse settimane da entrambi i gruppi sono arrivati segnali nella direzione di una revisione degli accordi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below