25 aprile 2012 / 07:38 / tra 5 anni

Borsa Milano corre grazie ad Apple e ricoperture, vola Finmeccanica

MILANO (Reuters) - Piazza Affari festeggia il 25 aprile con i botti, trascinata dai risultati di Apple e dalle ricoperture.

Trader al lavoro. REUTERS/Alex Domanski

Tonico sin dall‘avvio, il listino di Milano ha progressivamente accelerato nel pomeriggio, galvanizzato dall‘apertura di Wall Street.

“Apple ha trascinato tutti i mercati”, sintetizza un dealer. Il colosso tecnologico, infatti, grazie al boom di vendite dell‘iPhone, ha nettamente battuto le attese sugli utili del primo trimestre.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato il 2,91%, a 14.606,43 punti, tornando sui livelli del 19 aprile scorso. L‘AllShare è salito del 2,65% e il MidCap dell‘1,93%. Volumi relativamente elevati, alla luce della giornata festiva, per un controvalore di circa 1,7 miliardi di euro.

* Le ricoperture hanno riguardato praticamente l‘intero listino. Al solito, le banche hanno scandito il ritmo. UNICREDIT è balzata del 6,75% e INTESA SANPAOLO del 3,77%. In volo POPOLARE MILANO (+9,31%), UBI (+8,31%) e BANCO POPOLARE (+5,81%). Più caute MONTEPASCHI (+4,63%), POPOLARE EMILIA ROMAGNA (+2,85%) e MEDIOBANCA (+1,68%).

* Brillante FIAT INDUSTRIAL (+6,95%), nella giornata in cui ha pubblicato i risultati del primo trimestre. Il titolo, peraltro, tonico per gran parte della seduta, si è un po’ sgonfiato sui conti, complice un dato sull‘indebitamento superiore alle previsioni.

La controllata Cnh Global ha archiviato il periodo con profitti superiori alle aspettative.

* In linea con il paniere europeo dell‘automotive (+3,05%) gli altri titoli del comparto: FIAT +3,47%, EXOR +4,43% e PIRELLI +1,86%. Tra le small e mid cap, CARRARO +5,24% e PIAGGIO +5,13%.

* FINMECCANICA (+7,43%) incurante delle indagini che coinvolgono il presidente e AD, Giuseppe Orsi.

* Ritrova il sorriso il settore dei media e dell‘intrattenimento, da tempo sotto pressione. MEDIASET è avanzata del 7,15%. Fuori dal paniere principale, TELECOM ITALIA MEDIA +16,61%, MOVIEMAX +4,05% e DMAIL +7,34%.

* I risultati di Apple hanno messo le ali alle poche società tecnologiche presenti sul listino milanese. CDC, in particolare, ha guadagnato il 12,66%.

* In controtendenza PRYSMIAN (-1,61%), penalizzata dai risultati deludenti della concorrente Nexans.

* In denaro ATLANTIA (+4,74%), AZIMUT (+3,41%), DIASORIN (+4,27%), BUZZI UNICEM (+3,56%), TENARIS (+4,15%) e TELECOM ITALIA (+3,78%).

* Energetici e utilities cauti, a causa della natura difensiva dei business. ENEL GREEN POWER invariata, A2A +0,15%, TERNA +0,21% ed ENEL +1,45%.

* ENI ha guadagnato lo 0,98% nella giornata in cui ha siglato un accordo con Rosneft per lo sviluppo di campi nel Mare di Barents e nel Mar Nero.

Meglio SAIPEM (+1,95%).

* Tra le small e mid cap, secondo giorno consecutivo di rally per EUROTECH (+10,01%), che ieri ha annunciato un ordine da 1 milione di dollari da parte del dipartimento della Difesa Usa.

* LAZIO a picco (-4,27%): sconfitto per 2 a 1 a Novara, nel recupero della 33esima giornata di campionato, il club biancoceleste rischia di perdere la terza posizione in classifica, che garantisce l‘accesso al turno preliminare di Champions League. Peraltro, gli altri risultati hanno consentito alla Lazio di conservare, almeno per ora, il terzo posto.

* Sconfitta per 2 a 1 in casa dalla Fiorentina, la ROMA (-4,8%) ha perso una grande occasione per avvicinarsi al terzo posto, di fatto uscendo dalla lotta per conquistare i preliminari di Champions.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below