20 aprile 2012 / 11:19 / tra 6 anni

Eni non preoccupata eventualità revisione contratti Libia

SAMBURG FIELD, Russia (Reuters) - Eni non è preoccupata che si possa arrivare a una revisione dei contratti in Libia.

Lo ha detto l‘AD Paolo Scaroni a Reuters dopo che alcuni giorni fa è emerso che il paese nordafricano ha avviato un‘inchiesta sulle relazioni delle compagnie petrolifere straniere con il precedente governo di Gheddafi [ID:nL6E8F9186].

“No, per niente”, ha risposto Scaroni alla domanda se sia preoccupato per una possibile revisione dei contratti.

Scaroni ha previsto che la produzione del gruppo in Libia arrivi a circa 260.000 barili al giorno entro la fine del 2012, il 10% circa in meno rispetto ai livelli precedenti la guerra guerra civile che ha portato alla destituzione.

(Melissa Akin)

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below