17 aprile 2012 / 07:19 / 6 anni fa

Borsa chiude in rialzo, spread in zona 380 pb, euro debole

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in deciso rialzo evidenziando un movimento di rimbalzo più convinto rispetto a quello visto alla vigilia.

Operatori di borsa. REUTERS/Andrea Comas

A dare benzina al rally è stata la solida domanda incontrata nell‘asta dei titoli di Stato spagnoli, l‘indice Zew tedesco fiducia sopra le attese e le buone trimestrali Usa, ma per gli operatori rimane l‘incertezza sui mercati ed è ancora prematuro intravedere un‘inversione di tendenza.

L‘indice FTSE Mib guadagna il 3,68%, l‘All share il 3,53%. A livello europeo l‘indice FTSEeurofirst 300 avanza dell‘1,96%, mentre tra le singole piazze europee Francoforte ha chiuso a +2,6%, Londra a +1,8% e Parigi a +2,7%.

Si confermano in rialzo i Btp al termine di una seduta di moderato recupero, favorita dalla solida domanda nelle aste spagnole a breve di questa mattinata - pur con rendimenti in sensibile risalita - e dalle positive indicazioni economiche giunte con lo Zew tedesco di aprile.

Ma il trend di fondo del mercato, avvertono gli operatori, resta debole, in linea con quanto osservato nelle ultime settimane. Complici anche le vendite sul debito tedesco, lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali termina la seduta, su piattaforma Tradeweb, a 381 punti base contro i 396 della chiusura di ieri. Gli acquisti sull‘Italia si fanno relativamente più sostenuti nel pomeriggio, con il rendimento sul decennale italiano che scende sotto quota 5,50%.

Euro debole sul dollaro nonostante l‘esito positivo dell‘asta dei titoli di Stato spagnoli e un indice Zew superiore alle attese. Le preoccupazioni sulla situazione economica della zona euro hanno frenato il recupero mattutina della moneta unica.

Alle 18,45 italiane l‘euro è sceso a 1,3121 dollari da 1,3135 dollari dell‘ultima chiusura, dopo aver toccato in giornata un massimo di 1,3173.

Il Brent amplia le perdite a causa di una domanda debole ma resta sopra i 118 dollari al barile, dopo aver toccato il minimo da due mesi a 117,98. Sale invece il greggio Usa sulla scia delle notizie relative all‘inversione del flusso di greggio di un oleodotto chiave per il Paese.

Intorno alle 18,45 il Brent scende di 24 centesimi a 118,44 dollari al barile, mentre il greggio Usa sale di 1,67 a 104,60.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below