April 13, 2012 / 3:58 PM / 6 years ago

Mercato auto Europa Occidentale marzo -6,9%, Fiat -27,6%

MILANO (Reuters) - Nel mese di marzo le vendite di automobili nuove in Europa Occidentale (Ue a 15 + Svizzera) sono viste in calo del 6,9% rispetto allo stesso mese del 2011.

Il gruppo Fiat registra un crollo del 27,6% e la quota del mese e’ vista 5,3% del mercato, dal 6,8% di un anno fa, ha detto a Reuters Pierluigi Bellini di Global Insight.

Nel mese di febbraio il gruppo italiano aveva una quota di mercato del 7,1%, in calo dal 7,7% del febbraio 2011.

Nella classifica tra i produttori il gruppo italiano scende all’ottavo posto, superato anche da Bmw e Hyundai.

Le vendite complessive dell’area a marzo sono stimate da Global Insight a 1.428.531 immatricolazioni, in calo del 6,9% rispetto a 1.534.901 dell’ scorso anno.

I dati delle immatricolazioni in Europa saranno diffusi da Acea martedi 17 aprile.

Il trend e’ in leggero miglioramento rispetto al trimestre, che sconta una flessione del 8,1% a 3.233.817 veicoli, sostenuto da un quadro piu favorevole nel nord Europa rispetto al crollo dell’area meridionale che ovviamente condiziona anche le performance dei rispettivi “campioni nazionali”.

A marzo aumentano le vendite in Germania (+3,4%), Gran Bretagna (+ 1,8%) e Svizzera (7,9%). Su numenri ridotti strappano le immatricolazioni in Finlandia, che crescono del 82,2% a 22.924 consegne.

Di segno totalmente opposto l’area meediterranea, con l’Italia a - 27%, la Francia a - 23,2%, il Portogallo a -49,2% e la Grecia a - 41%. La spagna perde solo il 4,5%, ma si confornta con un marzo 2011 che era gia di forte crisi.

Il divario si riflette sui trend dei produttori, con le marche tedesche (tranne le filiali Gm e Ford) tutte con segno positivo, la coreana Hyundai che strappa e supera anche il gruppo Fiat, e tutti gli altri gruppi che arrancano all’inseguimento dei pochi acquirenti rimasti.

A marzo il gruppo Volkswagen consolida il primo posto aumentando le vendite del 1,8% e una quota di mercato del 23,3%; Bmw incrementa le vendite del 2,2% e sale al 6,4% di quota, Daimler aumenta le consegne del 5,2% e si porta al 5,1% del mercato. Hyundai prosegue la scalata in classifica aumentando le vendite del 21,1% e portando la quota di mercato al 5,7%.

Per tutti gli altri produttori domina un pesante segno negativo, tranne che per Toyota che arretra meno del mercato.

Al secondo posto per volumi dopo Vw il gruppo Renault-Nissan riduce a marzo le vendite del 13,5% e ferma la quota al 11,6%, Psa arretra del 19,8% e porta la quota al 11,1%, Ford registra un calo di vendite del 8,4% e una quota del 8,9%.

Il gruppo General Motors (Opel-Wauxall) riduce le consegne del 11% e registra una quota di mercato del 8,6%, Toyota rallenta meno del mercato con un calo del 2,2% e una quota del 4,8%. La flessione piu accentuata tra tutti i primi 10 in classifica e’ quella del gruppo Fiat, che sconta l’andamento del mercato e lo sciopero delle bisarche in Italia, con un calo di vendite del 27,6% e una quota di mercato ridotta al 5,3%.

(Gianni Montani, via Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129567)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below