13 aprile 2012 / 06:23 / 6 anni fa

E-book, Wsj: Apple respinge accuse su cartello prezzi

(Reuters) - Apple ha respinto le accuse del Dipartimento di giustizia Usa di essersi accordata con alcune case editrici per concordare il prezzo degli e-book, definendo le accuse “semplicemente non vere”. E’ quanto ha scritto il Wall Street Journal.

Il negozio Apple a San Francisco. REUTERS/Robert Galbraith

“Il lancio dell‘iBookstore nel 2010 ha alimentato l‘innovazione e la concorrenza, infrangendo il monopolio di Amazon nel settore dell‘editoria”, ha detto al Wsj la portavoce di Apple Natalie Kerris.

Il governo americano ha intentato un‘azione legale contro Apple e cinque case editrici, sostenendo che si siano messe d‘accordo per determinare i prezzi degli e-book e ha raggiunto un‘intesa con tre di loro che potrebbe avere come conseguenza e-book più economici. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below