12 aprile 2012 / 10:19 / 6 anni fa

Aste Btp, tassi su, collocato quasi importo massimo

MILANO (Reuters) - Il ministero dell‘Economia ha collocato un totale di 4,884 miliardi di euro, a fronte di un‘offerta in un intervallo tra 3 e 5 miliardi, di Btp tra benchmark a tre anni e tre titoli non più in corso di emissione.

Aste Btp, tassi su, collocato quasi importo massimo. REUTERS/Dado Ruvic

Prevista da mercato e analisti, la risalita dei rendimenti rispetto al mese scorso ha portato il tasso del Buono 1 marzo 2015 cedola 2,5% al massimo da gennaio.

Nel dettaglio, il triennale marzo 2015, è stato assegnato per 2,884 miliardi, nella parte alta del range tra 2 e 3 miliardi al tasso di 3,89% da 2,76% di metà marzo. Il rapporto di copertura è risultato 1,435 da 1,565.

Collocati tutti i due miliardi offerti sui tre titoli off-the-run.

L‘undicesima tranche del Buono 1 novembre 2015 coupon 3% è stata assegnata per 395 milioni, la sedicesima del titolo 1 febbraio 2020 cedola 4,5% per 687 milioni e la ventiduesima tranche del Btp 1 agosto 2023 4,75% per 918 milioni.

Di seguito i commenti di alcuni operatori.

NICK STAMENKOVIC, Ria Capital Market

“(L‘asta del tre anni) è stata abbastanza deludente. Sono riusciti ad assegnare un importo vicino alla parte alta del range, ma il bid-to-cover è sceso e il tasso è salito al massimo da gennaio. Questo mostra chiaramente che l‘appetito degli investitori per la carta italiana anche nella parte breve della curva è diminuito, dal momento che gli effetti dei due finanziamenti a tre anni della Bce si sta dissolvendo. Per qualcuno gli ampi movimenti dei tassi italiani riflettono quello che sta avvenendo in Spagna. Ma gli investitori sono anche nervosi in vista di quello che succederà in Italia sulle riforme”.

ANNALISA PIAZZA, Newedge

“Per quanto riguarda l‘on-the-run marzo 2015, la domanda è stata discreta ma non particolarmente forte, con il bid-to-cover sceso a 1,435 da 1,565 del mese scorso, quando era stata offerta la prima tranche. I tassi più alti riflettono le recenti incertezze che circondano la periferia dell‘area euro. Ci aspettavamo che le richieste da parte degli investitori domestici fossero più forti oggi .. ad ogni modo i delaer potrebbero rimasti cauti perchè il titolo è relativamente nuovo e potrebbero puntare a una valutazione più attraente più avanti ..”

CHIARA MANENTI, Intesa Sanpaolo

“Il vero test di queste aste era sul tre anni, tratto in cui i rendimenti si trovano circa 150 punti base sopra i minimi di febbraio, quando massimo era stato l‘effetto del finanziamento triennale della Bce. Considerando che si è trattato, per il tre anni, della prima riapertura di un benchmark, la domanda è stata tiepida, con un bid-to-cover che cala rispetto alla prima emissione. Detto questo, l‘Italia con queste aste ha realizzato il 38% delle emissioni lorde attese per il 2012, percentuale che dovrebbe salire al 42 con le aste di fine mese, dunque già una buona porzione. La cosa positiva è che passato aprile avremo due mesi senza scadenze sul medio/lungo, quindi due mesi tranquilli”.

ALESSANDRO GIANSANTI, Ing

”L‘importo emesso è vicino al target massimo, e questo è indubbiamente positivo. Del 3 anni benchmark è stato emesso qualcosa in meno, ma il bid-to-cover è abbastanza in linea con i precedenti e la domanda in generale è stata buona.

Certo i rendimenti sono in netto rialzo, ma nel nuovo contesto questo era ampiamente atteso. E’ finito l‘effetto dell‘LTRO, ma in generale le aste sono andate abbastanza bene.

C‘è da notare però che l‘offerta è ancora orientata verso il comparto a breve, mentre sui lunghi si vede qualche tensione. Sulla parte lunga della curva non si riescono a emettere grandi quantità”.

(Irene Chiappisi, Giulio Piovaccari, Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below