10 aprile 2012 / 15:34 / tra 6 anni

Btp in netto calo, spread oltre 400 pb, timori Spagna,occhi aste

Btp in netto calo, spread oltre 400 pb, timori Spagna,occhi aste REUTERS/Bernadett Szabo

MILANO (Reuters) - Chiudono male i Btp, anche se tra scambi poco consistenti, con il rendimento del Btp decennale verso il 5,70% e lo spread fino a 406 punti base, massimo da metà febbraio. I dealer dicono che non è un fatto preciso ad aver accelerato la discesa, mentre resta l‘inquietudine per i problemi di budget della Spagna e creano tensione le aste in arrivo.

Lo spread Btp/Bund in serata oltrepassa la soglia di 400 punti base fino a 406 pb - il livello più alto dopo i 410 punti base del 16 febbraio scorso, su piattaforma Tradeweb - dai 371 della chiusura di giovedì scorso.

Parallelamente, il rendimento sul decennale italiano è salito fino a 5,69%, massimo anch‘esso dal 16 febbraio (5,71%) dal 5,44% di giovedì.

“Le aste italiane a medio lungo in realtà sono decisamente più leggere del solito, mentre i brevi non hanno mai destato problemi: potrebnbe trattarsi del solito effetto sell-off vacanziero accentuato dai pochi scambi” dice uno specialist.

DA DOMANI ASTE, RENDIMENTO BOT ANNUALE VISTO A 2,5%

Domani l‘Italia offre i brevi: un Bot a tre mesi e uno a un anno, per un ammontare 11 miliardi contro 8,25 miliardi in scadenza. Non è certo l‘ammontare a destare preoccupazione, mentre i rendimenti hanno stupito di ora in ora per la loro repentina salita oggi.

Sul grey market, seppur tra scambi molto contenuti, il rendimento del Bot a un anno è indicato a 2,52%, contro l‘1,405% dell‘asta sull‘annuale di un mese fa. Il tre mesi non è stato trattato sul grey market, ma il rendimento viene indicato tra lo 0,95% e all‘1,498%, lontano anni luce dal livello di 0,492% risultato all‘asta di metà marzo.

“Il mercato, che già non era di buon umore stamane, è ulteriormente peggiorato nel pomeriggio senza nessun motivo in particolare, persistono i timori per la Spagna” dice un altro dealer.

Mercoledì ci sono in asta i medio-lunghi, di cui tre off-the-run “la cui offerta risponde a richieste specifiche degli investitori”, dice un dealer, e la riapertura del Btp a 3 anni “anch‘esso sotto pressione”. Quest‘ultimo, il Btp marzo 2015 (che non è il benchmark), quota stasera sul mercato 95,92 per un rendimento del 4,048%, contro il 2,76% risultato all‘asta del mese scorso.

Domani è in asta anche il decennale benchmark tedesco, il gennaio 2022, offerto per 5 miliardi.

Oggi il governatore della Banca di Spagna, Miguel Angel Fernanedez Ordonez, ha sottolineato come una forte ripresa dell‘economia spagnola nel breve termine sia improbabile aggiungendo che se il contesto economico continuerà a deteriorarsi, le banche spagnole avranno bisogno di più capitale. [ID:nL6E8FA1NS]

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below