3 aprile 2012 / 10:39 / 6 anni fa

Btp poco mossi tra scambi sottili, occhi su Bce, testo lavoro

MILANO (Reuters) - Pochi movimenti stamane sul mercato obbligazionario italiano, che si mantiene lievemente sotto i livelli segnati ieri in chiusura, tra scambi ridotti e volumi sottili.

“Ci sono pochissimi scambi su tutte le scadenze, la mia impressione è che in vista del lungo week-end pasquale si stiano tenendo le posizioni” dice un trader da Milano.

Intorno alle 12,00 il decennale italiano rende il 5,128% dal 5,109% di ieri sera, mentre il differenziale di rendimento con l‘analoga scadenza tedesca si attesta a 332 punti base dai 331 punti base della chiusura di ieri.

In frazionale calo anche il Bund, con gli investitori per il momento sazi di ‘asset rifugio’, dopo i confortanti dati sull‘economia cinese e statunitense. Intorno alle 12,30 i futures sui governativi tedeschi passano di mano a 138,31, in flessione di 11 tick.

POCHE ASPETTATIVE DA MEETING BCE

Scarne le aspettative nei confronti del meeting della Bce di domani, il cui tono dovrebbe essere di assoluta neutralità. Dopo la sforbiciata ai tassi di novembre e dicembre e le due operazioni di finanziamento extra-lungo, il mercato è convinto che Francoforte adotterà un atteggiamento attendista.

“I mercati si aspettano un esito abbastanza benevolo [del meeting della Bce]. Parlare di exit stategy mi sembra abbastanza prematuro” riflette un secondo dealer.

ITALIA, SU TAVOLO GOVERNO C‘E’ LAVORO, NO NUOVA MANOVRA

Sul fronte interno, nei prossimi giorni dovrebbe tornare centrale il tema del lavoro. Di ritorno dal ‘roadshow’ asiatico, il premier Mario Monti ha l‘obiettivo di presentare alle Camere un disegno di legge in pochi giorni [ID:nL6E8F30UW].

Il governo, inoltre, per bocca del ministro allo sviluppo Corrado Passera, è tornato a negare la necessità di una nuova manovra correttiva dei conti pubblici, in replica a quanto riferito dal Financial Times.

Secondo il quotidiano britannico, un report riservato - circolato durante l‘Eurogruppo di Copenaghen e prodotto nell‘ambito del monitoraggio che la missione della Commissione europea sta conducendo sull‘Italia - evidenzierebbe la necessità di introdurre nuove misure di austerità per rispettare l‘impegno del pareggio di bilancio nel 2013, a rischio a causa della recessione e dei tassi d‘interesse.

“Con l‘austerity non si cresce. Al contrario dobbiamo mettere in moto operazioni orizzontali e di settore per fare in modo che dopo aver messo in ordine i conti vi sia anche crescita dell‘economia e dell‘occupazione” ha replicato il ministro [ID:nL6E8F31F2].

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below