29 marzo 2012 / 18:48 / tra 6 anni

Eurozona, ok a salva-stati da 800 mld euro - Schaeuble

COPENAGHEN (Reuters) - Nessun Paese sarà costretto a lasciare l‘eurozona, ha detto oggi il ministro delle Finanze tedesco Wolfang Schaeuble, che ha definito le discussioni in materia un “nonsenso”.

Schaeuble ha detto anche che l‘Eurozona ha acconsentito a un fondo salva-stati da circa 800 miliardi di euro quando venerdì scorso i ministri delle Finanze si sono incontrati per discutere della protezione del blocco valutario e dell‘aiuto agli Stati indebitati.

“Nessuno costringerà alcuno stato membro (ad uscire)”, ha detto Schaeuble partecipando a un evento all‘Università di Copenaghen.

“Abbiamo 500 miliardi di euro freschi disponibili, insieme ai programmi già approvati per Irlanda, Portogallo e al nuovo programma per la Grecia. Sono circa 800 miliardi (di euro)”, ha spiegato.

Il cosiddetto firewall sarebbe formato dal nuovo fondo di salvataggio permanente dell‘eurozona, dal fondo di salvataggio temporaneo e dal programma di finanziamento Ue che può arrivare a 60 miliardi di euro.

Schaeuble ha aggiunto che l‘eurozona ha bisogno di una regolamentazione migliore, e che la tassa sulle transazioni finanziarie potrebbe esserne parte.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below