March 22, 2012 / 8:29 AM / 6 years ago

Borsa Milano pesante su timori frenata economia, giù banche e auto

MILANO (Reuters) - Piazza Affari registra un’altra seduta in rosso, allontanandosi dai massimi del 2012, ma chiudendo sopra i minimi di giornata.

L'ingresso della borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo (ITALY - Tags: BUSINESS)

Il listino di Milano e gli altri mercati azionari hanno risentito dei segnali di rallentamento dell’economia mondiale, fotografati dall’indice Hsbc che misura la fiducia dei manager degli acquisti del settore manifatturiero in Cina [ID:nL6E8EM0GK] e dalla stima flash degli indici Pmi della zona euro [ID:nL6E8EM4U4].

Tra broker e analisti si sta diffondendo la convinzione che il recupero dei titoli ciclici degli ultimi mesi abbia spinto le quotazioni a livelli non giustificati dalle prospettive macroeconomiche.

Ieri, Goldman Sachs ha pubblicato uno studio dedicato alle prospettive economiche mondiali, in cui si legge che il miglioramento registrato l’anno scorso non deve far dimenticare “l’impatto della crisi finanziaria e del deleveraging a livello globale”.

Nonostante i segnali di frenata della crescita, “è ancora presto per dire che ci sia un’inversione del trend e ci attendiamo che la correzione possa creare nuove opportunità di ingresso per gli operatori rimasti fuori”, commenta Vincenzo Longo, market strategist di IG Markets Italy.

In chiusura, l’indice FTSE Mib ha perso l’1,7%, l’AllShare l’1,69% e il MidCap l’1,93%. Volumi per un controvalore di circa 1,9 miliardi.

* La pioggia di vendite che si è abbattuta sui ciclici non ha risparmiato le banche: l’indice europeo ha ceduto l’1,89%. A Milano, UNICREDIT -2,05%, INTESA SANPAOLO -2,21%, BANCO POPOLARE -4,66%, POPOLARE EMILIA ROMAGNA -4,28%, POPOLARE MILANO -3,9%, MEDIOBANCA -2,28%, UBI -1,85%.

* L’interesse della famiglia Aleotti per una quota del 4% del capitale non ha galvanizzato MONTEPASCHI (-3,38%).

* Restando ai finanziari, MEDIOLANUM ha lasciato sul terreno il 4,44% dopo la pubblicazione dei risultati dell’anno scorso [ID:nL6E8EM2PA]. Intervistato da Reuters, l’AD Ennio Doris si è detto ottimista di registrare quest’anno un utile netto superiore alle stime Thomson Reuters SmartEstimates [ID:nL6E8EMAIZ].

* Giornata pesante per l’automotive. FIAT è arretrata del 2,45%, FIAT INDUSTRIAL del 3,04% ed EXOR del 4,28%. Un po’ meglio PIRELLI: -1,54%. Fuori dal paniere principale, PININFARINA -4,08%.

* Vendite generalizzate sugli altri ciclici: FINMECCANICA -3,93%, MEDIASET -3,18%, BUZZI UNICEM -2,76%.

* I segnali di rallentamento dell’economia cinese si traducono in ribassi delle società legate alle materie prime: ENI -1,75%, SAIPEM -2,62%, TENARIS -2,52%, PRYSMIAN -2,87%. Restando agli energetici, fuori dal paniere principale MAIRE TECNIMONT a picco (-17,48%) dopo la pubblicazione dei risultati 2011 [ID:nL6E8EM3A9].

* Qualche spunto per i titoli difensivi e per alcuni fra i più penalizzati recentemente: DIASORIN +0,9%, TELECOM ITALIA +0,38%, TERNA +0,27%, SNAM +0,11%, LOTTOMATICA -0,35%, CAMPARI -0,38%.

* STMICROELECTRONICS (+1,46%) ha beneficiato dell’incremento del target price varato da Ubs.

* I risultati di Hermes, secondo l’interpretazione di un dealer, hanno sostenuto il comparto del lusso. A Milano, TOD’S (-0,65%) e FERRAGAMO (-0,89%) ne hanno goduto solo in parte. Più vivaci ANTICHI PELLETTIERI (+11,06%), DAMIANI (+1,01%) e YOOX (+0,94%).

* Bene HERA (+1,87%) dopo la pubblicazione dei risultati 2011.

* Tra le small e mid cap, giornata euforica per MERIDIANA FLY (+17,2%): un trader riferisce di voci, peraltro ricorrenti, su un ingresso di Alitalia nel capitale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below