14 marzo 2012 / 17:43 / tra 6 anni

Fiat, da sciopero bisarche danni per 10% su quote mercato marzo

MILANO (Reuters) - Lo sciopero dei servizi di autotrasporto a mezzo bisarca in Italia mette a rischio l‘attività degli stabilimenti italiani di Fiat Group Automobiles con danni che avranno un impatto di circa il 10% sulle quote di mercato di marzo in Italia e all‘estero.

L‘allarme viene lanciato dal gruppo torinese in una nota nella quale spiega che “sarà molto difficile recuperare nel corso dell‘anno” le perdite di produzione e quindi di vendita, pari a circa 20.000 unità, dovuto allo sciopero in atto da 20 giorni.

“E’ molto importante che la situazione si sblocchi in tempi brevi, in modo da ripristinare il normale svolgimento dei servizi di trasporto e non compromettere ulteriormente i risultati del comparto automotive”, dice Fiat.

“Se la situazione non si normalizzerà nei prossimi giorni la Fiat dovrà procedere ad ulteriori chiusure degli impianti italiani, compreso lo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d‘Arco che è impegnato nel lancio europeo della Nuova Panda”, conclude.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below