13 marzo 2012 / 16:43 / tra 6 anni

Lavoro, senza modifiche Rete imprese non firmerà riforma

ROMA (Reuters) - Rete imprese italia, il rappresentante collettivo di associazioni del commercio e dell‘artigianato, non firmerà l‘acccordo sulla modifica del mercato del lavoro illustrato ieri alle parti sociali dal ministro Elsa Fornero perché prevede nuovi aggravi di costi per le piccole imprese.

Lo dice in una nota, il presidente di Rete imprese Italia Marco Venturi; l‘associazione raggruppa Confcommercio Confesercenti, Confartigianato, Cna e Casartgiani.

“L‘aggravio di costi previsto dalla riforma del lavoro presentata dal governo è inaccettabile per le imprese. Se non ci saranno modifiche sostanziali, non firmeremo l‘accordo”, si legge nella dichiarazione Marco Venturi.

L‘onere aggiuntivo previsto, continua la nota, “è insostenibile e la cifra inaccettabile per le imprese che rappresentiamo. Aggiungendo l‘accresciuto costo del lavoro, l‘aggravio di costi per le assunzioni a tempo determinato, una nuova ‘tassa sui licenziamenti’ [i contributi per partecipare all‘Assicurazione sociale per l‘impiego] e l‘aumento dell‘Iva si ottiene un mix esiziale”.

Ieri sera al termine del confronto con il governo Venturi si era subito detto preoccupato per i maggiori oneri che la riforma del mercato del lavoro potrebbe comportare.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below