6 marzo 2012 / 11:24 / 6 anni fa

Fiat, PSA-GM complicazione per alleanze, ma opzioni aperte - AD

GINEVRA (Reuters) - Fiat ritiene che l‘accordo tra PSA e General Motors porti complicazioni sul fronte alleanze, ma non esclude nulla, neanche una futura partecipazione del gruppo italiano all‘intesa.

Sergio Marchionne in una immagine di archivio. REUTERS/Frank Polich

Lo ha detto l‘AD Sergio Marchionne in due conferenze stampa al Salone dell‘auto di Ginevra, aggiungendo che è urgente che l‘Unione europea affronti il problema dell‘eccesso di capacità produttiva del settore e che Fiat è contraria a incentivi al mercato da parte del governo italiano.

Commento positivo sull‘esecutivo presieduto da Mario Monti.

“Del governo Monti mi piace tutto”, ha detto l‘AD.

Ha poi ribadito che non ci sono piani per chiusura di stabilimenti in Italia e che la crisi in Europa, ad oggi, “è in linea con le attese”.

La Giulia dell‘Alfa Romeo sarà prodotta negli Stati Uniti. “Del Suv ne parliamo tanto” mentre “Giulia é arrivata a un buon livello di definizione di prodotto piuttosto velocemente. La produzione sarà negli Stati Uniti”.

FIAT NON PARTECIPA AD AUMENTO PSA

L‘AD ha detto che non parteciperà all‘aumento di capitale di PSA, annunciato in vista dell‘alleanza.

“Non abbiamo perso niente, per noi non si è chiusa nessuna possibilità con l‘accordo PSA-GM”, ha detto Marchionne, rispondendo a una domanda sulla possibilità di un ingresso di Fiat nella partnership. “Nel mondo non c‘è niente di chiuso, cerchiamo di non disperarci”.

L‘intesa ha introdotto un “livello di complicazione che prima non esisteva. Ma non vedo vantaggi competitivi (per PSA-GM), in seguito all‘accordo, nei prossimi due, tre anni. E’ un impegno a lungo termine, il beneficio si vedrà negli anni futuri. Bisogna dare spazio e vedere come si sviluppa”.

“Non mi sento spiazzato”, ha aggiunto, nella conferenza stampa al Salone dell‘auto di Ginevra. “E’ un accordo che in parte abbiamo già vissuto con GM nel 2000, anche se oggi la situazione à molto cambiata”.

L‘accordo non cambia nulla per Sevel, joint venture PSA-Fiat per la produzione di veicoli commerciali con due stabilimenti (in Francia e in centro Italia in Abruzzo).

Sull‘ipotesi di accordo con Mazda o Suzuki, Marchionne ha ribadito che Fiat “parla con tutti”, senza fornire altre indicazioni.

Sollecitato sull‘ipotesi Volvo ha detto: “Se ce lo chiederanno, parleremo” anche con loro.

UE DEVE AFFRONTARE TEMA ECCESSO CAPACITA’ PRODUTTIVA

Fiat è contraria a incentivi da parte dello Stato italiano e ritiene che la questione dell‘eccesso di capacità produttiva vada affrontato a livello europeo.

“L‘Unione Europea deve cominciare a trattare la questione. E’ importante che il tema entri nella sua agenda. Sono a Bruxelles piu spesso di quello che pensa”, ha detto Marchionne, rispondendo a una giornalista nella conferenza stampa.

“Fiat può affrontare la bufera grazie a Chrysler, ma non è la stessa cosa per altri operatori”, ha aggiunto, stimando l‘eccesso di capacità in circa il 20%.

NESSUNA FRETTA PER FUSIONE CON CHRYSLER

L‘AD ha anche ribadito di non avere fretta di realizzare la fusione Fiat-Chrysler.

“E’ un problema complicato, non abbiamo urgenza, possiamo farla quando vogliamo. E’ una questione più finanziaria”.

Sull‘ipotesi di trasferimento della sede del gruppo negli Stati Uniti, Marchionne ha ribadito: “E’ una possibilità, ma non è stata presa nessuna decisione”.

(Stefano Rebaudo)

(via redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below