March 1, 2012 / 8:18 AM / 6 years ago

Borsa Milano si rafforza, bene banche, corre Milano Ass., giù A2A

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si gira in positivo e segna un rialzo rotondo intorno all’1% trascinata dai titoli bancari in un clima più sereno sulla crisi dei debiti sovrani in Europa; positive ma più deboli le altre borse europee.

Operatori borsa al lavoro. REUTERS/Jose Manuel Ribeiro

“Lo spread continua a scendere, le banche hanno avuto accesso a un’altra montagna di liquidità dalla Bce. Il clima è in generale più sereno e le prime a beneficiarne sono le banche”, dice un trader.

Intorno alle 11,20 il FTSEMib sale dell’1,13%, l’Allshare dell’1%; volumi intorno a 700 milioni di euro. L’indice europeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,4%.

*Corrono dunque i titoli bancari guidati dai rialzi sopra il 4% MPS e BANCO POPOLARE, seguiti a ruota da POP MILANO; salgono di circa il 3% anche le big INTESA SP e UNICREDIT in un settore che in Europa avanza dello 0,9%. Scende intanto fino a 325 punti lo spread sul debito decennale Italia/Germania. [ID:nL5E8E11MQ]. “La massiccia partecipazione delle banche italiane all’asta triennale della Bce è positiva perchè le banche ci guadagneranno facendo un po’ di trading sui titoli di stato, permettendo così per di più un ulteriore restrigimento dello spread”, dice un operatore.

* Positiva MEDIASET dopo le recenti vendite. Oggi l’AD ha preannunciato in un’intervista un utile in forte calo nel 2011, in linea con le ultime dichiarazioni della società, e un avvio debole del 2012, ma con prospettive di ripresa nella seconda parte dell’anno. Il manager punta poi a un accordo per la pubblicità su web con grandi operatori internazionali. [ID:nL5E8E109D] “Le indicazioni sui conti sono in linea con le attese, mentre una partnership internazionale sul web potrebbe essere interessante, ma poi bisognerebbe vedere i termini per capirne i reali vantaggi”, commenta un analista.

* Ritraccia parzialmente LUXOTTICA dal +6% di ieri sulla scia delle buone prospettive 2012; secondo alcuni analisti c’è ora poco spazio per un ulteriore apprezzamento del titolo.

* Pesante A2A che perde il 4,6% a 0,72 euro dopo il collocamento del 5% in mano ad Alpiq. “Il titolo si adegua al basso prezzo del placement”, dice un trader. Secondo diversi operatori il prezzo del collocamento è di 0,718 euro.

* Vivaci in titoli intorno al dossier FONDIARIA SAI mentre la stampa e il mercato continuano a ragionare sul destino del gruppo assicurativo. Un po’ a sorpresa i più tranquilli sono proprio i titoli FONSAI (+0,94%) e della controllante PREMAFIN (+1,4%), mentre sale del 5% UNIPOL e del 9% MILANO ASSICURAZIONI. “Il mercato ipotizza che alla fine Unipol riuscirà a prendersi il boccone grosso, ovvero Fonsai, e che i giochi si spostino ora sulla Milano”, dice un trader. Il Sole scrive che la francese Axa sarebbe interessata a rilevare dalla Milano, dopo la fusione a quattro con Unipol, La Previdente.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below