20 febbraio 2012 / 18:18 / tra 6 anni

Grecia, Saccomanni: eventuale default non causerebbe caduta euro

ROMA (Reuters) - Un eventuale default della Grecia non determinerebbe la caduta dell‘euro ed è venuto meno il paradigma secondo cui la crisi di un paese dell‘Eurozona comporti la fine della moneta unica europea.

Lo ha detto il direttore della Banca d‘Italia Fabrizio Saccomanni nel suo intervento a un convegno.

Saccomanni ha anche detto di ritenere eccessivo l‘attuale spread fra il Btp italiano e il Bund tedesco a dieci anni soprattutto perché il tasso del titoli tedesco è “irragionevolmente basso” e che sarebbe comunque velleitario tornare a uno spread a 50 punti base perché oggi “c‘è un nuovo prezzamento del rischio”.

Secondo il direttore generale di Bankitalia l‘euro resta la grande alternativa al dollaro, “certamente non solo lo yen o la sterlina o il franco svizzero”.

(Giuseppe Fonte)

-- Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below