20 febbraio 2012 / 17:28 / 6 anni fa

Borsa Milano positiva, spread in area 350 pb, euro sopra 1,32

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo una seduta che nel ciclismo si definirebbe tappa di trasferimento, con poche idee in un clima attendista.

L'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

Con i battenti di Wall Street serrati per via di una festività (il President’s Day), trattenendo il fiato in vista dell‘Eurogruppo che dovrebbe dare il via libera ad un nuovo pacchetto di aiuti alla Grecia, gli investitori hanno traccheggiato, focalizzando qualche tema speculativo.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato l‘1,07%, l‘AllShare l‘1,04% e il MidCap l‘1,26%. Volumi per un controvalore di circa 1,6 miliardi. L‘indice FTSEurofirst 300 è avanzato dello 0,65%, attestandosi sui massimi da circa sette mesi.

Tra le borse europee, invece, Francoforte ha chiuso a +1,4%, Parigi a +0,9% e Londra a +0,6%.

Il mercato obbligazionario italiano chiude migliorando il rialzo già visto in mattinata, in attesa che l‘Eurogruppo di oggi possa sancire lo sblocco del secondo pacchetto di aiuti alla Grecia.

Per l‘Italia, dicono alcuni dealer, un accordo potrebbe far calare lo spread contro la Germania sui 10 anni a quota 300. Oggi il differenziale ha visto un minimo sotto 350 pb a 347 pb. Alle 18 italiane lo spread si attesta a 352 pb.

In rialzo anche l‘euro oggi, sospinto dalla fiducia sull‘esito positivo dell‘Eurogruppo. Ma i rischi sull‘attuazione dell‘accordo sul nuovo pacchetto di aiuti alla Grecia e le prospettive instabili della politica monetaria Ue hanno limitato il rialzo della moneta unica.

Alle 18 italiane l‘euro vale 1,3248, in rialzo deciso comunque rispetto a 1,3182 dell‘ultima chiusura.

Anche i prezzi del greggio salgono nel pomeriggio, dopo aver toccato i massimi da otto mesi sopra quota 121 dollari al barile in seguito alla notizia dello stop dell‘Iran alle esportazioni verso società britanniche e francesi in vista dell‘embargo dell‘Unione Europea.

I prezzi sono sospinti anche dalle notizie provenienti dalla Cina e dalle speranze di un accordo sulla Grecia.

Alle 18 italiane il Brent guadagna 70 centesimi a 120,28 dollari, mentre il greggio Usa sale di 1,89 dollari a quota 105,14, dopo aver toccato il massimo da maggio a 105,44.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below