17 febbraio 2012 / 08:28 / tra 6 anni

Borsa Milano in rialzo in sintonia con Europa, corre Finmeccanica

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si mantiene positiva, anche se sotto i massimi, sulla scia della chiusura in rialzo di Wall Street e trainata dai titoli bancari e da alcuni industriali.

La sede della borsa di Milano. REUTERS/Alessandro Garofalo

“Saliamo sulla scia dell‘America”, commenta un trader, pur sottolineando che il mercato è molto incerto.

Il rialzo di Milano riflette quello più generale dell‘azionario europeo, spinto dall‘ottimismo sulla possibilità che la Grecia firmi l‘accordo per il secondo pacchetto di salvataggio, evitando un default disordinato.

Intorno alle 12,50 il FTSE Mib sale dello 0,66%, poco più dell‘indice paneruopeo Ftseurofirst 300 (+0,47%), mentre l‘Allshare guadagna lo 0,69%. Volumi per quasi 1 miliardo di euro.

Il futures sul FTSE Mib avanza dello 0,84%. Incerti i derivati sugli indici Usa.

* Tra i bancari, i maggiori guadagni sono registrati da POP MILANO (+3,1%) che, secondo un trader, beneficia anche delle indiscrezioni stampa su possibili nuovi tagli per circa 1.300-1.500 unità, pari al 15% del totale. INTESA SP guadagna l‘1,7%, UNICREDIT l‘1%.

* FINMECCANICA mette a segno un balzo di quasi il 10% dopo che ieri la controllata Alenia Aermacchi è stata selezionata per la fornitura di 30 addestratori M-346 a Istraele, per un valore complessivo di circa 1 miliardo di dollari.

* Ancora lettera su ENEL (-1,6%), dopo essere stata colpita da una raffica di downgrade, come sottolinea un trader. La società ha detto di non aver mai fornito indicazioni agli analisti sul consensus sull‘Ebitda, in risposta a quattro analisti che hanno riferito che il gruppo ritiene il consensus di mercato per l‘Ebitda 2012 troppo alto.

* Buon rialzo anche per l‘automotive, in linea con il settore a livello europeo, con PIRELLI che sale del 3,1% e FIAT del 2,2%.

* Debole A2A che accentua le perdite nel corso della mattinata e a metà seduta cede il 2,3%. Un broker italiano ha tagliato le stime sui risultati dell‘utility per i prossimi anni, per il consolidamento di Edipower e il peggioramento dello scenario.

* Forti i cementieri, con BUZZI che sale dle 3,2% e ITALCEMENTI del 2,2%, in un settore tonico sulla scia dei risultati sopra le attese di Lafarge.

* Tra i titoli minori, le azioni ordinarie di COBRA sono temporaneamente sospese dalle negoziazioni in attesa di comunicato.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below