13 febbraio 2012 / 08:13 / tra 6 anni

Borsa Milano in rialzo con Europa, si indeboliscono banche

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si muove in sintonia con gli altri listini del Vecchio Continente, che stamani tirano il fiato dopo il via libera del Parlamento greco alle misure di rigore necessarie a sbloccare un secondo pacchetto di aiuti internazionali ed evitare un default diordinato che metterebbe ancora una volta duramente in crisi la fiducia nell‘area euro.

<p>Un trader al lavoro alla borsa di Francoforte. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>

Ma i guadagni restano limitati perchè Atene deve fornire dettagli su 325 milioni di euro di ulteriori tagli e fornire garanzie vincolanti che il piano verrà implementato prima di mercoledì, quando i ministri delle finanze della zona euro si incontrano per decidere sul nuovo pacchetto di aiuti da 130 miliardi.

Intorno alle 12,30 ora italiana, il FTSE MIB guadagna lo 0,55%, attestandosi sui minimi di seduta, dopo aver lasciato sul terreno circa l‘1,8% venerdì. L‘AllShare avanza di altrettanto e il MidCap sale dello 0,6%. Il FTSEurofirst 300 avanza dello 0,7%.

Volumi per poco più di 800 milioni di euro.

Il derivato sull‘indice benchmark italiano si sta muovendo fra la resistenza coincidente con 16.650/700 punti e il supporto posto a 16.250/200; ma, secondo un analista tecnico, un segnale di forza si avrebbe solo superata quota 16.700.

Dall‘altro lato dell‘Atlantico, i derivati sui principali indici statunitensi preannunciano una partenza al rialzo a Wall Street.

Volatile UNICREDIT che stamani ha visto le quotazioni oscillare fra un rialzo del 2,9% e un ribasso del 2,5% con volumi non significativi. Nelle sale operative c’è chi cita ordini in vendita, magari per prendere beneficio su un titolo che, dai minimi di gennaio, ha messo a segno un rally a due cifre. La controllata Bank Austria ha fatto sapere che si aspetta svalutazioni ulteriori per 100 milioni sul debito greco.

* In controtendenza rispetto al settore bancario europeo, nel corso della mattinata si indeboliscono gli istituti di credito tricolori, MPS ma anche INTESA SP; flussi in acquisto premiano viceversa BANCO POPOLARE (+4%).

“Non ci sono motivazioni molto forti oggi”, spiega un analista. “Il mercato già da qualche seduta scommette su una eventuale decisione del‘Eba di considerare il bond convertibile come capitale senza necessariamente convertirlo”. L‘analista ricorda l‘ultima notizia sul titolo, il downgrade di S&P su 34 banche italiane, che ha visto Banco Popolare declassato di un solo “notch”.

* Ancora in grande spolvero FONDIARIA-SAI dopo che, nel fine settimana, la stampa ha speculato su un ulteriore rafforzamento di Palladio Finanziaria. PREMAFIN +7% circa. Rialza la testa anche UNIPOL, sotto pressione venerdì.

* FIAT resta indietro rispetto all‘indice e al robusto settore europeo (+1,4%), mentre PIRELLI guadagna oltre il 2%.

* Fuori dal paniere delle blue chip non si fermano le vendite su INDESIT sulla scia dei risultati e delle caute stime per il 2012 diffuse ancora a fine della scorsa settimana. [IDnL5E8DA99Q]. Mediobanca ha abbassato il prezzo obiettivo sul titolo a 5 da 5,78 euro confermando la raccomandazione “neutral” perchè si aspetta che una probabile revisione al ribasso delle stime di consensus possa penalizzare il titolo.

* RCS lascia sul campo oltre il 2% in attesa della pubblicazione dei risultati.

* Resta un tema di acquisto ANTICHI PELLETTIERI, sugli scudi già nell‘ultima seduta. Il titolo è in asta di volatilità con un teorico di quasi il 9% nonostante Prada abbia smentito indiscrezioni stampa di un‘offerta per Baldinini. Nessun commento ancora, invece, da Antichi Pellettieri.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below