7 febbraio 2012 / 08:48 / 6 anni fa

Glencore e Xstrata, accordo per fusione da 90 mld dollari

LONDRA (Reuters) - Glencore e Xstrata hanno chiuso un accordo per una fusione all-share del valore di 90 miliardi di dollari, un record per l‘industria delle materie prime, dando vita a un colosso che spazia dall‘estrazione mineraria, all‘agricoltura e al commercio.

Glencore, la maggiore trading house di commodities diversificate, emetterà 2,8 nuove azioni per ogni titolo di Xstrata, quarto operatore mondiale di minerali diversificati, in un accordo definito dalle parti come “fusione tra pari”.

Il rapporto è un premio del 15,2% ai detentori di azioni Xstrata rispetto al valore del titolo mercoledì scorso, prima che cominicassero a circolare le prime indiscrezioni sull‘operazione, si legge in una nota congiunta.

“Una fusione tra Glencore e Xstrata offre un‘opportunità unica di creare un nuovo modello di business nel nostro settore in risposta a un contesto in cambiamento. E’ il logico passo conseguente per due business complementari” ha detto l‘AD di Xstrata Mick Davis, che diventerà amministratore delegato della nuova Glencore. Il ruolo di presidente verrà ricoperto dall‘attuale AD Ivan Glasenberg.

Nelle prime battute della seduta odierna il titolo Glencore guadagna l’ 1,14% mentre Xstrata cede il 2,46%

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below