6 febbraio 2012 / 16:58 / 6 anni fa

Gas, allerta flussi, ridotte forniture ad aziende

ROMA/MILANO (Reuters) - Situazione critica, ma in miglioramento per il gas in Italia, anche se oggi dovrebbe registrarsi il picco di consumi a causa dell‘emergenza freddo che sta investendo il Paese.

Da domani, intanto, in anticipo rispetto a giovedì prossimo, partiranno le prime interruzioni di fornitura di gas verso i clienti cosiddetti interrompibili, ovvero le aziende che pagano meno la materia prima, accettando restrazioni nella fornitura di gas qualora ci fossero problemi al sistema. Non accadeva dalla prima crisi Russia-Ucraina nel gennaio 2006.

“La situazione è sicuramente critica, perché dalla Russia e dalla Francia sono diminuiti i flussi, ma la situazione è ben monitorata”, ha detto il ministro allo Sviluppo economico, Corrado Passera, a margine di un convegno a Milano.

“Ieri abbiamo deciso di passare al livello di allerta perché i consumi si sono dimostrati i più alti della storia e quindi siamo preparati anche a richieste superiori alle previsioni. Sono già stati attivati canali alternativi dall‘Africa e altre parti”, ha aggiunto Passera, ricordando che il problema che si è verificato al rigassificatore di Rovigo “ha creato ulteriore pressione”.

Il ministro ha poi rassicurato: “tutti gli step ulteriori in caso di bisogno sono pronti a essere messi in moto. Ogni giorno si fa il punto, ogni giorno si decidono le cose da fare”.

“Le riserve sono lì, sono a disposizione anche se in termini di stoccaggio si potrebbe fare qualcosa di più”, secondo il ministro. Il portavoce del ministro ha precisato che le riserve strategiche non sono state intaccate.

Stamani la Commissione Ue ha comunque rassicurato che le forniture di gas verso la Ue sono aumentate nel fine settimana, ma non sono ancora tornate ai livelli precedenti.

Il comitato per il monitoraggio e l‘emergenza gas, riunito oggi, ha deciso di anticipare a domani le interruzioni di gas per alcune aziende italiane, rispetto alla tenpistica prevista a giovedì prossimo, secondo quanto riferisce una fonte a conoscenza del dossier.

Un taglio che non fa felice il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia: “Giovedì ci potrebbe essere la decisione di interrompere le aziende, su questo c’è preoccupazione, perché le imprese hanno già subito gli scioperi dei Tir (...) e i problemi del maltempo. Se adesso dovesse aggiungersi anche questo si rischierebbe di creare una grossa penalizzazione per le imprese”. Marcegaglia suggerisce anche l‘utilizzo delle riserve strategiche.

Il comitato, che tornerà a riunirsi anche domani, ha inoltre stabilito l‘utilizzo delle centrali a olio combustibile per ridurre i consumi di gas.

Per oggi Snam stima un consumo di 452 milioni. “In questi giorni l‘Italia ha circa 10 milioni di margine: si potrebbe arrivare a 462 mln difficilmente si potrebbe andare oltre se non aumentano le importazioni, soprattutto dalla Russia. Inoltre, a causa del mare grosso, in questi giorni sono venuti meno anche i circa 30 milioni giorno del rigassificatore di Rovigo”, ha sottolineato la fonte.

Roberto Potì, direttore centrale Sviluppo di Edison conferma che il rigassificatore di Rovigo, che copre il 10% del fabbisogno nazionale di gas, non sta operando a pieno regime da alcuni giorni. A sabato scorso la funzionalità era al di sotto del 50% a causa del maltempo che rende problematico l‘attracco delle navi gasiere.

“Il rigassificatore non è a pieno regime: a sabato scorso aveva una funzionalità al 50% a causa del maltempo che rallenta le operazioni di attracco delle navi gasiere”, ha detto il manager della società, che sta per passsare sotto il controllo di Edf, proprietaria del 7,3% dell‘infrastruttura, di cui ritira l‘80% del gas naturale liquido (Gnl).

(Elisa Anzolin, Giancarlo Navach, Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Libia aumentare lpimporto da largeria e nord europa

Gennaio 2006 la vera crisi ucraina-russia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below