31 gennaio 2012 / 07:58 / 6 anni fa

Bond euro correggono in apertura, progressi su Grecia

LONDRA (Reuters) - Avvio di seduta con il segno meno per l‘obbligazionario tedesco, che inverte il movimento di accelerazione della seduta precedente in risposta al clima di maggiore ottimismo sulla possibilità di risolvere la crisi greca.

Il vertice Ue si è intanto chiuso ieri sera con un accordo a 25 sul ‘Fiscal Compact’, regole più severe sui conti pubblici per i paesi dell‘Unione. Non hanno firmato Gran Bratagna e Repubblica Ceca.

Balzato ieri al record storico di 140,23, il futures sul Bund decennale si muove in ribasso di una trentina di centesimi rispetto alla chiusura precedente.

A parere degli operatori, lo spazio di correzione è però limitato e una discesa dello strumento rifugio farebbe scattare acquisti sui minimi.

“Il ribasso sarà contenuto e sui minimi si vedranno tornare gli acquisti... L‘accordo Ue era scontato, mentre gli elementi chiave restano Grecia e Portogallo”.

Sia il primo ministro ellenico sia il presidente dell‘Eurogruppo si sono intanto detti fiduciosi sulla possibiltà che Atene arrivi a un accordo con i creditori privati entro il fine settimana.

I timori degli investitori convergono invece verso il Portogallo, i cui governativi hanno messo a segno ieri l‘ennesimo record dei rendimenti dall‘introduzione dell‘euro.

-- Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below