30 gennaio 2012 / 07:29 / 6 anni fa

Borse Europa in calo su timori Grecia, giù banche

LONDRA (Reuters) - Avvio di settimana in calo per le borse europee dopo che la Grecia e i creditori privati non sono riusciti ad arrivare a un accordo sulle trattative per lo swap del debito, necessario per evitare un default disordinato, prima dell‘inizio di un summit europeo focalizzato sulla crescita e la crisi del debito della regione.

Particolarmente penalizzati i bancari, molti dei quali sono esposti al debito dei paesi periferici della zona euro. Lo Stoxx 600 europeo di settore cede il 2,5%. Credit Suisse ha ridotto la sua raccomandazione sul comparto a “underweight”.

“E’ tutto piuttosto negativo, la Grecia sta ancora tentando di trovare un accordo e ci sono timori di contagio”, Joe Rundle di ETX Capital. “Dai leader europei non è ancora arrivata una soluzione e tutte le notizie negative non fanno bene alla fiducia dei consumatori e potrebbero portare a un effetto valanga, le spese potrebbero rallentare e colpire gli utili delle società”.

Intorno alle 10,10 l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 arretra di oltre un punto percentuale, con cali in linea per Francoforte e Parigi. Londra cede lo 0,9%.

L‘indice di volatilità Euro STOXX 50, barometro chiave dei timori degli investitori europei, balza del 10% a un massimo settimanale.

I titoli in evidenza:

* PHILIPS ELECTRONICS lascia sul campo oltre il 2% dopo che il gruppo ha annunciato un Ebita del quarto trimestre quasi dimezzato a 503 milioni - anche se in linea con le attese - e ha messo in guardia che il 2012 sarà un anno difficile.

* ABB cede l‘1,5% circa sulla scia di un accordo per l‘acquisizione della società americana Thomas & Betts.

* In moderato rialzo EUROTUNNEL dopo la pubblicazione del fatturato 2011 aumentato dell‘11% a perimetro costante.

* Sale anche RWE, con i trader che segnalano una nota di Morgan Stanley in cui la banca promuove il titolo a “overweight” da “equal-weight” sulla base della sua valutazione.

* La linea aerea low-cost spagnola VUELING balza del 17% grazie allo stop dei voli di Spanair, sua rivale più diretta nell‘aeroporto di Barcellona.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below