24 gennaio 2012 / 18:04 / tra 6 anni

Ungheria, ministri Ue aprono strada a congelamento fondi europei

BRUXELLES (Reuters) - I ministri delle Finanze dell‘Unione europea hanno detto che l‘Ungheria non ha fatto abbastanza per portare il deficit di bilancio sotto il tetto deciso dalla Ue in modo sostenibile, aprendo la strada a un congelamento dei pagamenti dei fondi Ue al paese a partire dal 2013.

La decisione dei ministri è un passo di un lungo processo che non ha mai visto azioni significative contro gli stati membri, la maggior parte dei quali ha violato il tetto del 3% del Pil. Tuttavia arriva in un momento in cui l‘Ungheria è sottoposta a crescenti pressioni da varie parti in Europa per rovesciare due anni di legislatura del partito di maggioranza Fidesz che alcuni critici hanno bollato come un attacco alla democrazia.

Anche se il deficit ungherese quest‘anno dovrebbe scendere sotto il limite, secondo la Commissione europea questo succederà soltanto grazie a misure straordinarie e il disavanzo crescerà nuovamente nel 2013.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below