January 23, 2012 / 11:08 AM / 6 years ago

Greggio in rialzo spinto da embargo a Iran, Brent sopra 110 dlr

LONDRA (Reuters) - Greggio in rialzo, con il Brent sopra i 110 dollari, dopo la decisione della Ue di imporre un embargo sulle importazioni di petrolio dall’Iran a partire da luglio, anche se l’aumento dei prezzi resta limitato per i timori legati agli incerti sviluppi sulla ristrutturazione del debito greco.

Intorno alle 11,50 il futures sul Brent sale di 69 centesimi a 110,55 dollari al barile, mentre il greggio Usa avanza di 54 centesimi a 98,89 dollari dopo aver toccato un minimo dal 21 dicembre a 97,40 dollari.

Analisti e trader spiegano che la mossa contro l’Iran decisa dall’Unione europea era largamente scontata nei prezzi e che il mercato resta focalizzato sullo swap del debito greco che è un elemento centrale per evitare il default di Atene.

Secondo l’accordo, i governi Ue dovranno smettere di firmare nuovi contratti con Tehran dal momento in cui il bando viene stabilito, ma potranno continuare a tenere fede ai contratti esistenti sino al primo luglio. [ID:nL5E8CN0L1]

“A causa del ritardo con cui sarà pienamente attuato, (l’embargo) non ha spinto i prezzi in alto come avrebbe potuto”, osserva Christopher Bellew, trader di Jefferies Bache. “Potrebbe non essere mai pienamente in vigore. Sa il cielo cosa potrà accadere tra ora e il primo luglio”. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below