18 gennaio 2012 / 08:28 / tra 6 anni

Borsa Milano sulla parità, bene Stm e Pop Milano, corregge Fiat

MILANO (Reuters) - Piazza Affari arriva a metà seduta invertendo il tono negativo dell‘avvio sfruttando, al pari delle altre borse europee, le voci stampa secondo cui l‘Fmi sta pianificando di aumentare le risorse da destinare ai prestiti per assicurare l‘economia globale contro il peggioramento della crisi del debito nella zona euro.

Un sostegno all‘azionario europeo arriva anche dal buon esito dell‘asta sui titoli di Stato portoghesi, particolarmente attesa dopo i declassamenti di S&P.

Pochi gli spunti specifici nel listino milanese in una giornata la cui attività è ridotta e limitata perlopiù ad aggiustamenti di portafogli.

“Anche con la debolezza di questa mattina in generale il clima sul mercato sembra tranquillo”, commenta un trader.

Poco dopo le 13,00 l‘indice Ftse Mib è piatto cos’ come il Ftse Allshare. Volumi per 870 milini di euro.

L‘indice benchmark europeo FTSEurofirst cede un frazionale 0,04%, mentre tra le singole piazze europee la migliore è Francoforte che sale dello 0,4%.

Il futures sul FTSE Mib segna un rialzo dello 0,2% e anche a Wall Street i derivati sugli indici si muovono in terreno positivo.

* Nel paniere principale di Piazza Affari è in grande spolvero STM (+3,87%) sulle notizie provenienti dall‘olandese Asml che ha annunciato un utile del quarto trimestre sopra le attese e ha anticipato un primo trimestre 2012 con ordini in ripresa, incoraggiando le prospettive positive sul settore [ID:nL6E8CI14T]

* Misto il panorama dei bancari: corre POP MILANo (+3,7%) beneficiando di un report positivo di Mediobanca che ha ripreso la copertura sull‘istituto con un rating “outperform” e un target price di 0,40 euro. [ID:nL6E8CI1HT]. Positive INTESA SANPAOLO (+1,2%) e BANCO POPOLARE (+0,28%) mentre è in calo BPER (-1,5%) MEDIOBANCA (-1,25%) e leggermente anche UBI.

Oggi l‘AD del Banco Popolare, Pier Francesco Saviotti ha detto che il tema delle svalutazioni degli asset immateriali dovrà essere considerato con attenzione da tutte le banche italiane, compreso il proprio istituto. La possibilità di svalutazioni non è stata esclusa da Ubi, secondo quanto ha dichiarato il presidente di gestione della banca, Emilio Zanetti.

* Seduta positiva per IMPREGILO (+1,2%) mentre continuano a rincorrersi indiscrezioni sull‘azionariato del general contractor.

* Nel comparto assicurativo UNIPOL perde ancora terreno (-4,9%) in attesa di novità sul progetto di integrazione con il gruppo PREMAFIN-FONSAI sul quale il mercato esprime preoccupazioni per le problematiche regolamentari e per lo sforzo finanziario richiesto. Piatta Fonsai, mentre Premafin cede l‘1,25%.

* Tra gli altri settori FINMECCANICA sale del 2% sostenuta anche dalle indiscrezioni stampa che il gruppo starebbe valutando nuove alleanze con un occhio di riguardo verso Airbus anche alla luce delle problematiche sulla produzione che quest‘ultimo sta incontrando.

* Sempre tra gli industriali in correzione FIAT (-1,2%) e FIAT INDUSTRIAL (-1,3%) dopo gli ultimi rialzi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below