16 gennaio 2012 / 07:43 / tra 6 anni

Nigeria, sospesi blocchi, proteste dopo taglio prezzo carburante

ABUJA (Reuters) - I principali sindacati nigeriani hanno comunicato di aver sospeso le proteste previste per oggi contro la rimozione dei sussidi sull‘importazione di carburante, dopo che il presidente Goodluck Jonathan ha tagliato il prezzo della benzina.

<p>Asari Dokubo, leader della Forza dei volonatri del popolo del delta del Niger, durante la marcia del 13 gennaio scorso a sostegno del presidente Goodluck Jonathan sull'eliminazione dei sussidi per il carburante a Port Hacourt. REUTERS/Austine Ekeinde</p>

Jonathan ha detto stamane che i prezzi del carburante verranno ridotti a 97 naira (0,60 dollari ) al litro, a una settimana dall‘inizio di scioperi e proteste contro la decisione del governo di togliere i sussidi per il carburante.

Decine di migliaia di persone sono scese in strada la settimana scorsa scioperando per cinque giorni di seguito contro la soppressione dei sussidi, partita il primo gennaio, che aveva di fatto più che raddoppiato il prezzo dei carburanti ai distributori a 150 naira da 65 naira.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below