12 gennaio 2012 / 07:09 / 6 anni fa

Cina, vendite auto rallentano in 2011 con fine incentivi

PECHINO (Reuters) - Decisa frenata per le vendite di automobili in Cina, che resta tuttavia il primo mercato mondiale: dopo l‘incremento del 33% nel 2010 e del 52% nel 2009, le immatricolazioni sono cresciute di appena il 5,2% l‘anno scorso, attestandosi a 14,47 milioni.

Lo rende noto l‘associazione cinese dei produttori di auto(China Association of Automobile Manufacturers).

La forte accelerazione del 2009 e 2010 era stata impressa da misure di stimolo - incentivi fiscali sull‘acquisto di auto piccole e contributi per gli acquisti di mini-van nelle aree rurali - ridimensionate nel 2010 e definitivamente abolite a inizio 2011.

Nonostante la fine degli incentivi, la robusta domanda per i marchi esteri continua a confermare quello cinese come il primo mercato mondiale dell‘auto con vendite totali superiori di 2 milioni rispetto a quelle negli Stati Uniti l‘anno scorso.

-- Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below