6 gennaio 2012 / 10:33 / 6 anni fa

Greggio in rialzo, aumento scorte Usa compensa timori Iran, Nigeria

LONDRA (Reuters) - Il prezzo del greggio Usa è in crescita questa mattina oltre i 113 dollari al barile. La possibilità di un blocco delle esportazioni dall‘Iran e dalla Nigeria, evento in grado di far crescere il valore dei futures, è controbilanciata in parte dai timori sul rallentamento dell‘economia europea e dai dati sull‘aumento a sorpresa delle scorte energetiche statunitensi nella settimana al 30 dicembre scorso.

A meno di sorprese nella giornata di oggi, nella prima settimana dell‘anno il prezzo del greggio dovrebbe essere cresciuto complessivamente di circa il 5%.

In Nigeria, la minaccia dei sindacati di proclamare uno sciopero generale a partire da lunedì sottolinea la precarietà dei rifornimenti di greggio Bonny Light dal primo esportatore africano.

Intorno alle 11,20 italiane il derivato sul Brent guadagna 70 centesimi a 113,44 dollari al barile. Il greggio Usa sale di 53 centesimi a 102,34.

Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129503, Reuters messaging: daniele.belleri.thomsonreuters.com@reuters.net Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below