28 dicembre 2011 / 10:13 / tra 6 anni

Greggio rompe rally sei sedute, non pesa minaccia Iran

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni del Brent sono in lieve calo, dopo sei giorni di rally che hanno spinto gli investitori a trarre profitto, mentre la minaccia dell‘Iran di bloccare le forniture di petrolio attraverso lo stretto di Hormuz è vista dai mercati come retorica.

Il Brent cede 85 centesimi a 108,45 dollari al barile, dopo essere salito di oltre un dollaro nella sessione precedente. I prezzi sono balzati di oltre il 5% dal 16 dicembre.

Il greggio usa è passato in negativo, in calo di 40 centesimi a 100,94 dollari.

-- Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below