21 dicembre 2011 / 06:58 / 6 anni fa

Borse Europa,indici positivi, bene finanziari,giù tech su Oracle

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta positivo per le borse europee.

<p>Un trader nella sala degli scambi di IG Index, a Londra, lo scorso 9 dicembre. REUTERS/Finbarr O'Reilly</p>

I mercati festeggiano una serie di indicatori rassicuranti sull‘andamento dell‘economia Usa, nonché l‘esito dell‘asta di titoli spagnoli.

Attesa per l‘asta di pronti contro termine a tre anni della Bce, di cui beneficiano i bancari.

Attorno alle 10,10 italiane, l‘indice delle bluechip europee FTSEurofirst 300 sale dello 0,4% circa.

Per quanto riguarda le singole piazze, Francoforte guadagna lo 0,7% circa, Parigi avanza dello 0,6% circa e Londra dello 0,4% circa.

Tra i titoli in evidenza:

* Segno più per le banche. Corre LLOYDS: Exane ne ha alzato il rating ad ‘outperform’ da ‘underperform’. Le banche francesi non risentono della decisione di Fitch di rivederne a negativo da stabile l‘outlook: in denaro CREDIT AGRICOLE, BNP PARIBAS e SOCIETE GENERALE.

* Tecnologici in rosso, affossati dai risultati deludenti di Oracle. Ne risentono soprattutto le software house: SAP, SOFTWARE e CAP GEMINI. NOKIA in controtendenza: secondo il Wall Stree Journal, negli ultimi mesi il colosso della telefonia mobile ha valutato di presentare un‘offerta congiunta con Microsoft per l‘acquisizione di Research In Motion.

* Petroliferi senza particolari spunti, mentre le utilities sono appesantite da AREVA, che paga dazio al taglio del rating deciso da S&P. Il comparto registra la buona performance di E.ON: Platow-Brief ha scritto che la società tedesca ha messo in cantiere la cessione della divisione che si occupa di gestione dei rifiuti. Sale EDF, che ha acquisito le partecipazioni in Polonia d‘Energie Baden-Wuerttemberg per 301 milioni di euro.

* Sgommata in avvio dell‘automotive. In evidenza i produttori tedeschi DAIMLER e VOLKSWAGEN.

* Le società minerarie beneficiano del rialzo dei prezzi delle materie prime, mentre le costruzioni si muovono in linea con gli altri comparti ciclici. HOCHTIEF in rialzo senza entusiasmo: intervistato da FT Deutschland, l‘AD ha detto che i piani di cessione di alcune controllate, come Aurelis, probabilmente verranno rivisti a causa della crisi finanziaria.

* Positivo il paniere dei gruppi chimici, con LANXESS che si giova delle dichiarazioni ad Handelsblatt dell‘AD Axel Heitmann, che si è detto fiducioso sugli sviluppi del business, confermando la politica di investimenti.

* Poco mossi food&beverage e healthcare, settori tipicamente difensivi. Nel primo paniere, LINDT risente del taglio del rating a ‘reduce’ da ‘neutral’ varato da Natixis. Lo healtcare vede arrancare NOVARTIS: ieri, la Fda ha comunicato di aver ricevuto un rapporto su un malato di sclerosi multipla morto nell‘arco di ventiquattr‘ore dopo aver assunto la prima dose del farmaco Gilenya, prodotto dal colosso elvetico.

* Bene le società finanziarie, con DEUTSCHE BOERSE in evidenza: ieri, il gruppo che gestisce il listino di Francoforte e Nyse Euronext hanno ufficializzato la proposta di porre un tetto alle commissioni sul trading dei derivati per tre anni, nel quadro degli sforzi per ottenere il via libera delle autorità antitrust alla fusione da 9 miliardi di dollari.

* Le conglomerate industriali registrano la corsa di KONECRANES: il gruppo ha annunciato una ristrutturazione delle attività in Europa, con il taglio di cento posti di lavoro. In evidenza VOLVO: secondo Les Echos, Renault Trucks Defense, controllata della casa svedese, e Panhard hanno ripreso le trattative in vista di un matrimonio.

* Compagnie assicurative in linea con i mercati. OLD MUTUAL sale dopo aver annunciato la cessione della divisione finlandese di Skandia a OP-Pohjola Group.

* Media in rialzo senza entusiasmo. LAGARDERE corre: secondo La Tribune, la società ha avviato trattative per cedere il 20% di Canal+ France all‘operatore di private equity Hellman & Friedman, un deal che potrebbe avere un controvalore di 1 miliardo di euro.

* Il paniere del lusso vede galoppare SWATCH: SocGen ne ha aumentato la valutazione a ‘buy’ da ‘hold’.

* Poco mosso il retail. CARREFOUR arranca: secondo il Financial Times, il fondo attivista Knight Vinke è in trattative per ottenere un seggio nel cda.

* Debole paniere delle tlc, con DEUTSCHE TELEKOM che sale dopo che, ieri, è naufragata la cessione di T-Mobile ad AT&T. Diversi broker hanno ridotto i target price del gruppo tedesco. KPN in linea con il settore: l‘authority delle tlc olandese ha messo nel mirino la società per possibili violazioni della legge che tutela la concorrenza.

* Positive le società legate ai viaggi e al tempo libero. STAGECOACH beneficia dell‘avvio della copertura con ‘overweight’ da parte di Barclays.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below