14 dicembre 2011 / 07:13 / tra 6 anni

Eni, Kazakistan acquista 10% Karachaganak per 1 mld dollari

ASTANA/MILANO (Reuters) - Il Kazakistan ha firmato un accordo per rilevare il 10% del giacimento di petrolio e gas del Karachaganak per un miliardo di dollari e chiudere i contenziosi con i partner del consorzio, guidato da Eni e BG Group.

Lo ha annunciato il ministro del petrolio e del gas Sauat Mynbayev.

Nel dettaglio l‘accordo prevede che KazMunaiGaz (KMG), compagnia di stato kazaka, acquisti il 10% del progetto per un miliardo di dollari, spiega una nota di Eni.

La partecipazione sarà ceduta pro quota dalle società del consorzio che sono, oltre a Eni e BG che hanno il 32,5% a testa, anche Chevron con il 20% e Lukoil con il 15%.

Il pagamento avverrà attraverso un finanziamento da parte dello stesso consorzio al Kazakistan che verrà garantito e ripagati dai ricavi sul 10% acquisito da KMG.

L‘accordo sarà definitivo entro il 30 giugno 2012 e il Kazakistan renderà inoltre disponibile una capacità di trasporto nell‘oleodotto CPC che potrà arrivare a 2 milioni di tonnellate l‘anno dei liquidi prodotti nel Karachaganak fino alla scadenza della concessione nel 2037.

Mynbayev ha spiegato in conferenza stampa che 1 miliardo servirà per pagare il 5% del progetto. L‘altro 5% sarà invece pagato attraverso la chiusura di diversi contenziosi intentati dal Kazakistan nei confronti del consorzio.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below