December 9, 2011 / 4:29 PM / 6 years ago

Borsa Usa in rialzo dopo accordo Ue,dati fiducia consumatori Usa

NEW YORK (Reuters) - Gli indici di Wall Street sono in rialzo di oltre un punto percentuale dopo che i leader dell’Unione europea hanno trovato un accordo su alcune misure parziali per contrastare la crisi del debito della regione e dopo che i dati di dicembre sulla fiducia dei consumatori Usa si sono rivelati migliori delle attese.

Nel summit europeo di questa notte si è deciso di adottare regole di bilancio più severe per la zona euro, ma non si è trovata una convergenza tra tutti i paesi membri sulla modifica del trattato UE.

Gli investitori sembrano comunque aver salutato positivamente l’accordo e l’indice benchmark europeo FTSEurofirst è in rialzo di circa l’1,1%.

“Alcuni speravano in un accordo più ampio, ma noi vediamo molta più sostanza nello sforzo che ha portato a queste misure” spiega Dennis Wassung, portfolio manager di Cabot Money Management.

“Dovremmo aspettarci maggiore volatilità in relazione all’evoluzione di questo tema, ma è un passo avanti nella giusta direzione”, aggiunge.

La fiducia dei consumatori Usa è inoltre cresciuta a dicembre, oltre le attese degli economisti, secondo quanto emerso dalla lettura preliminare dell’indice curato da Thomson Reuters e dell’Università del Michigan. [ID:nL5E7N93GL]

I bancari, che erano stati sotto pressione a causa dell’incertezza, sono in deciso rialzo sulla scia delle notizie provenienti dall’Europa. Bank of America Corp sale del 3,9%, JPMorgan Chase & Co del 2,8%, Citigroup Inc del 4,6%. L’indice Financial Select Sector SPDR sale del 2,1%.

Intorno alle 17,05 il Dow Jones industrial average sale dell’1,28%, lo Standard & Poor’s 500 guadagna l’1,34% e il Nasdaq Composite avanza dell’1,37%.

Segnali di cautela arrivano invece dal fronte societario.

DuPont and Co cede il 5% a 44,42 dollari dopo che il colosso Usa ha tagliato le previsioni sull’utile 2011, giustificandola con la debole crescita di alcune sue attività.

Sotto i riflettori anche i produttori di Chip dopo che ieri Texas Instruments Inc (-1,6%) ha rivisto al ribasso le previsioni sui ricavi per il trimestre in corso, a causa della minore domanda.

Anche Altera Corp (-0,8%) ha tagliato le preoprie previsioni sui ricavi per il quarto trimestre ieri sera tardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below