December 9, 2011 / 9:43 AM / in 6 years

Borse Europa positive, occhi su vertice Ue

LONDRA (Reuters) - Le borse europee sono poco mosse, dopo un’apertura debole, dopo un primo accordo tra i leader europei su come perseguire una maggiore integrazione e regole fiscali più rigide.

Un'immagine della Borsa di Francoforte. REUTERS/Remote/Amanda Andersen

Dopo dieci di ore di trattative, i passi avanti sono stati limitati, se si eccettua l’impegno dei leader europei a lavorare per un nuovo “patto fiscale”, termine utilizzato per indicare un regime di deficit e debito più stringente per isolare la zona euro dalla crisi debitoria.

“Certo qualcosa di positivo è uscito dal vertice. Le 17 nazioni che compongono la divisa unica hanno concordato su alcuni punti chiave di un nuovo trattato per formare un’unione sotto il profilo fiscale”, dice Joshua Raymond, strategist di City Index. “Se queste misure sono integrate in modo efficiente e credibile, eviteranno che una crisi come quella che stiamo vivendo si ripeta in futuro”.

Alle 10,25 l’indice paneuropeo Ftseurope 300 sale dello 0,42%. Tra i singoli listini, Francoforte segna +0,07%, Parigi +0,54% e Londra -0,05%.

Bancari positivi, con l’indice STOXX Europe 600 di settore a +0,65%. L’autorità europea ha detto che gli istituti devono trovare 114,7 miliardi di capitale extra, più di quanto si era previsto due mesi fa, per affrontare la crisi e rafforzare la fiducia degli investitori.

Tra i titoli in evidenza:

* Aviva cala dopo il taglio a “neutral” da “outperform” di Exane BNP Paribas, che cita preoccupazioni per una possibile esposizione al debito sovrano italiano.

* Pharming Group NV è in netto ribasso dopo aver registrato una posizione leggermente negativa sull’equity, come risultati dei criteri imposti dall’International Financial Reporting Standards.

* Club Med cala dopo aver detto che le prenotazioni per la stagione invernale hanno rallentato, nonostante il rialzo dell’utile per l’anno fiscale 2010-11.

* Trading Emissions, attiva nel trading di carbone, balza dopo aver detto di avere liquidità sufficiente per far fronte ai suoi impegni. Il calo del prezzo del carbone ha tagliato del 37% il valore dei suoi asset. Il titolo nel 2011 ha perso l’80% circa.

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below