29 novembre 2011 / 07:29 / tra 6 anni

Borse Europa, indici deboli su timori downgrade agenzie rating

PARIGI (Reuters) - L‘azionario europeo è in leggero calo nei primi scambi delle mattinata indietreggiando rispetto ai forti rialzi della vigilia sui timori di possibli downgrade da parte delle agenzie di rating.

Secondo il quotidiano francese La tribune, Standard & Poor’s potrebbe cambiare l‘outlook sul rating Tripla A della Francia a negativo nei prossimi giorni, mentre Moody’s ha avvisato che potrebbe declassare il debito subordinato di 87 banche di paesi Ue.

Le possibili mosse delle agenzie di rating potrebbero aumentare la pressione sui governi dell‘eurozona ad accelerare gli interventi di contrasto alla crisi del debito ma su questo aspetto il mercato rimane ancora cauto.

“Nonostante tutta la retorica, ho poca fiducia che le autorità della zona euro stiano capendo la gravità del problema”, commenta Jeremy Batstone-Carr, strategist a Charles Stanley.

“Il rally di ieri è stato il risultato di ricoperture. Possiamo parlarne fino a quando vogliamo ma dobbiamo vedere il piano e questo deve essere poi attuabile”, aggiunge.

Intorno alle 10,10 l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 scende dello 0,6% circa dopo il rialzo del 3,6% di ieri, il maggiore guadagno giornaliero di un mese sull‘ottimismo per le misure anticrisi.

Francoforte cede lo 0,2%, Parigi lo 0,9% e Londra lo 0,5%.

I titoli in evidenza:

* Ritorna la pressione sui bancari per l‘esposizione al debito sovrano della zona euro. L‘indice Stoxx Europe 600 cede l‘1,5% mostrando i cali peggiori tra gli istituti francesi come SocGen (-2,8%), Credit Agricole (-3%) e Bnp Paribs (-2,6%).

Secondo fonti vicine alla situazione, Société Générale cederà prestiti immobiliari per oltre 600 milioni di euro per ridurre la propria esposizione alla volatilità del settore e per affrontare la crisi sul debito della zona euro.

* Il gruppo francese degli alcolici Remy Cointreau sale di oltre il 2% sulle attese di un rialzo degli utili operativi del primo semestre che dovrebbero beneficiare della forte domanda dei suoi prodotti più prestigiosi in Asia.

* IG Group, società britannica che si occupa di spread-betting sui mercati finanziari, balza di quasi il 5% dopo avere detto che si attende un rialzo dei ricavi del 23% per il primo semestre e un aumento dei volumi di trading a causa della maggiore volatilità dei mercati.

* Renewable Energy, società norvegese di energia solare, scivola del 10% sull‘annuncio di tagli alla produzione a causa del calo della domanda e dei volumi per le turbolenze dell‘economia globale.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below