24 novembre 2011 / 17:09 / tra 6 anni

Intesa, l'era Cucchiani parte il 22 dicembre, ok unanime

TORINO/MILANO (Reuters) - Enrico Cucchiani è il nuovo Ceo di Intesa Sanpaolo con decorrenza dal 22 dicembre prossimo.

Il manager, che subentra a Corrado Passera approdato al governo Monti come ministro per lo Sviluppo Economico, ha ottenuto l‘ok unanime del consiglio di sorveglianza e del consiglio di gestione della banca.

“L‘unanimità della decisione fa giustizia delle tante voci e dimostra l‘insussistenza delle presunte contrapposizioni tra i soci”, ha dichiarato Giovanni Bazoli, presidente del CdS di Intesa, colui che ha gestito le consultazioni con gli azionisti in questa settimana.

Le parole di Bazoli trovano conforto in quanto dichiarato dal presidente di Compagnia di San Paolo, Angelo Benessia, primo azionista di Intesa, che si è detto convinto che “Cucchiani farà molto bene”.

Benessia ha poi preannunciato un comunicato di tutte le fondazioni azioniste in cui si esprime “soddisfazione” per la scelta e si ringrazia Bazoli per il lavoro svolto.

La scelta di Cucchiani si sposa con l‘intenzione dichiarata di Intesa di crescere all‘estero. “Noi siamo una banca grande e complessa con una presenza importante in Italia e non ancora sufficiente all‘estero”, ha ricordato Bazoli.

“Il piano industriale che abbiamo presentato punta a estendere la nostra presenza all‘estero. Per questo la figura che abbiamo scelto è centrale in rapporto con la situazione internazionale. Ha grande esperienza, professionalità ed è una delle più eminenti personalità italiane che operano in Germania”, ha aggiunto.

Cucchiani siede nel Vorstand di Allianz, massimo organo di governance esecutiva, dove siedono gli amministratori delegati della holding. E’ presente nei Cda di UniCredit e Pirelli.

La scelta del sostituto di Passera è stata abbastanza rapida, circa una settimana.

La scelta fatta in una sola settimana attesta lo stato di salute della banca. Questo - ha sottolineato Bazoli - testimonia lo stato di salute della banca.

Anche il presidente del CdG Andrea Beltratti ha dichiarato soddisfazione per la nomina di Cucchiani. “Siamo certi - ha detto - che faremo un ottimo lavoro con lui”.

Bazoli ha poi sgombrato il campo dalle indiscrezioni stampa secondo cui Passera avrebbe suggerito alcune scelte agli organi della banca per la sua sostituzione. “Passera non ha dato indicazioni sulle scelte né all‘interno né all‘esterno. Ho letto che ha definito eccellente la scelta che ho fatto”, ha detto Bazoli.

Secondo i quotidiani Passera avrebbe indicato la strada del doppio AD con la promozione dei due direttori generali Marco Morelli e Gaetano Miccichè.

Il consiglio di sorveglianza ha anche proceduto alla sostituzione di Elsa Fornero, nominata ministro del Welfare, nei comitati Nomine e per le strategie rispettivamente con Gianguido Sacchi Morsiani e Guido Ghisolfi.

(Gianni Montani, Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below