18 novembre 2011 / 09:09 / tra 6 anni

Zona euro, Draghi: Efsf deve partire in fretta

FRANCOFORTE (Reuters) - Il presidente della Banca centrale europea sollecita i paesi della zona euro a rendere al più presto operativo il potenziamento attraverso il sistema della leva finanziaria del fondo salva-Stati Efsf, su cui finore l‘Europa si è mossa con esasperante lentezza.

<p>Mario Draghi. REUTERS/Yves Herman</p>

Un intervento di Mario Draghi a un congresso bancario a Francoforte ricorda a questo proposito come i leader Ue abbiano deciso di mettere in piedi il fondo oltre un anno e mezzo fa, ne abbiano in seguito rese disponibili le intere garanzie per poi stabilire - quattro settimane fa - di utilizzare la leva del debito.

“Dov’è l‘attuazione di queste decisioni adottate ormai da tempo? Non dovremmo più attendere” dice Draghi.

Il numero uno Bce torna poi a parlare di un aumento dei rischi al ribasso per lo scenario economico della zona euro.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below