16 novembre 2011 / 07:29 / tra 6 anni

Borse Europa, indici girano in positvo guidati da Italia

PARIGI (Reuters) - Borse europee in rialzo dopo un avvio in calo, con l‘Italia in prima fila in vista dell‘annuncio - atteso a breve - del nuovo governo Monti e dopo il raffreddamento dello spread con la Germania sui titoli di stato del paese, grazie anche agli acquisti della Bce.

<p>Un trader al lavoro alla borsa di Francoforte. REUTERS/Olivia Harris</p>

Le preoccupazioni sul debito italiano hanno portato ieri i rendimenti del Btp decennale nuovamente sopra il 7% e l‘azionario europeo in calo. Oggi, complici gli acquisti delle banche centrali, il tasso sul decennale è sotto questa soglia critica.

Dopo le 10,30 l‘indice milanese FTSE MIB sale dell‘1,5%, con i trader che citano le attese per l‘esecutivo Monti come principale ragione del cambiamento dell‘umore del mercato.

Il clima più positivo si fa sentire soprattuto nel comparto delle banche europee (+0,7%), pesantemente colpite in questi mesi per la loro esposizione ai debiti sovrani e per il rischio di una crisi di sistema. Il sentiment potrebbe però cambiare in fretta perchè la situazione resta molto difficile, come ha sottolineato l‘AD di Societe Generale, che non ha escluso una recessione in Francia nel 2012 e ha parlato di centinaia di tagli di posti di lavoro all‘interno della banca per rafforzarne il bilancio patrimoniale, secondo quanto emerso da un documento sindacale.

Il titolo sale dell‘1,5%, Credit Agricole dell‘1,6% dopo le perdite di ieri.

L‘indice parigino CAC 40 avanza dello 0,8%, mentre quello europeo FTSEurofirst 300 sale dello 0,5%; in calo del 3,4% l‘Euro STOXX 50 volatility index, che si muove in senso opposto ai prezzi.

“Questo mercato non considera dati macro o micro, gira tutto solo intorno ai rendimenti dei bond. Gli apostoli del modello basato sul valore dei titoli dicono da 18 mesi che i valori sono bassi, ed è vero, ma il focus è da un‘altra parte”, dice Bertrand Lamielle, capo dell‘asset management di B*Capital.

I titoli in evidenza:

* Pesante EDF sulla notizia che il partito socialista e quello dei Verdi hanno raggiunto un accordo per le elezioni presidenziali che potrebbe portare alla chiusura di 24 reattori nucleari in Francia entro il 2015.

* Giù Infineon dopo l‘annuncio di ricavi in calo nel 2012 a causa della crescente cautela dei suoi clienti. “L‘outlook della società è estremamente prudente”, commenta un trader.

* Precipita con un -38% Game Group, retailer di videogames, a causa di un profit warning.

* Profit warning anche per AEA Technology che lascia sul terreno il 74%.

* Dati nettamente inferiori alle attese spingono il gruppo di ingegneria aeronautica Hampson Industries in calo del 13%.

* Rialzo dell‘8% invece per il gruppo siderurgico Severfield-Rowen Plc’s che ha confermato l‘outlook per l‘anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below