14 novembre 2011 / 14:38 / tra 6 anni

Btp pesanti in chiusura, spread a 495, pesano incertezze Europa

MILANO (Reuters) - Dopo due sedute di tregua, tornano forti le vendite sui Btp, appesantiti, come tutti i titoli della periferia, dalla perdurante incertezza sulle modalità con cui la zona euro, nel suo complesso, sta affrontando quella che il Cancelliere tedesco Angela Merkel ha definito la crisi più dura dal secondo dopo-guerra.

<p>L'Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea, sullo sfondo di una manifestazione contro le banche e le politiche di austerity, il 12 novembre scorso. REUTERS/Kai Pfaffenbach</p>

Dalla Germania, tuttavia, non sono arrivate aperture sulle opzioni politiche per mettere un tappo alla crisi dei debiti sovrani, tra cui l‘emissione di obbligazioni congiunte dell‘area euro, la possibilità per la Bce di stampare moneta o di agire come prestatore di ultima istanza.

“Dal punto di vista della governance complessiva della crisi nulla è cambiato rispetto alla settimana scorsa e i problemi sono ancora tutti sul tavolo” nota lo strategist Ing Alessandro Giansanti.

Dopo essere risalito brevemente sopra i 500 punti base nel primo pomeriggio, il differenziale di rendimento tra titoli italiani e tedeschi a dieci anni, dopo aver superato i 500 punti base nel primo pomeriggio, ha archiviato la seduta a 495 punti base dai 468 della chiusura di venerdì. Tra gli altri periferici lo spread spagnolo contro Germania è salito in area 435.

Il rendimento del decennale italiano è salito al 6,73% dal 6,57% della chiusura di fine settimana scorsa, con una punta intraday del 6,82%.

La cautela degli investitori nei confronti dei Btp resta, dunque, alta e dalle sale operative si resta in attesa di capire quale sarà il supporto parlamentare all‘esecutivo tecnico guidato da Mario Monti.

Ieri il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito all‘ex commissario Ue l‘incarico di formare un governo che affronti l‘emergenza finanziaria. L‘esecutivo vedrà la luce nei prossimi giorni, ma i punti interrogativi restano molti.

“Ci si chiede se davvero Monti riuscirà a fare le riforme promesse all‘Europa visti i paletti messi dalle varie forze politiche che dovrebbero garanirgli l‘appoggio in Parlamento” dice un dealer di uno dei maggiori istituti di credito italiani.

ASTA BTP 5 ANNI, BUONA DOMANDA MA TASSO A NUOVO MASSIMO

A catalizzare le attenzioni della prima parte della seduta la riapertura del benchmark italiano a 5 anni.

Il Tesoro ha collocato tutti i 3 miliardi offerti a un tasso del 6,29%, inferiore rispetto a quello visto sul mercato in fase di pre-asta, ma decisamente in rialzo rispetto al collocamento di settembre [ID:nL5E7ME1LW]. Fonti di Bankitalia hanno riferito di un grande interesse da parte degli specialisti esteri, che si sono aggiudicati una quota elevata del collocamento, tutto esaurito pur in condizioni particolarmente difficili. [ID:nL5E7ME3FA].

“E’ positivo il fatto che abbiano collocato tutto l‘ammontare e che il rendimento sia risultato inferiore rispetto a quello che si è visto sul mercato in mattinata. Di sicuro l‘evoluzione dello scenario politico di queste ore ha supportato l‘asta, che si è tenuta in un momento particolarmente critico” sottolinea Giansanti.

“Ma non si può non ricordare il fatto che rispetto a un mese fa il rendimento è salito di 100 punti base rispetto a settembre. Nel prossimo collocamento ci deve essere assolutamente un‘inversione di tendenza per riportare il tasso a un livello sostenibile” conclude.

A fine seduta il titolo in asta rende il 6,68% dal 6,54% della chiusura di venerdì, ma in fase di pre-asta era sceso fino al 6,4%.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below