14 novembre 2011 / 12:23 / tra 6 anni

Greggio ritraccia, Brent sotto 114 dollari/barile

LONDRA (Reuters) - Greggio in calo sul finire della mattinata europea con il Brent sotto i 114 dollari al barile dopo i rialzi di inizio giornata - e della scorsa seduta - sulle speranze che i nuovi governi di Italia e Grecia sapranno risollevare le sorti dei due paesi e di evitare quindi un collasso della zona euro.

<p>Greggio ritraccia, Brent sotto 114 dollari/barile. REUTERS/Enrique Marcarian</p>

Intorno alle 12,40 il futures sul Brent cede 45 centesimi a 113,67 dollari al barile, mentre il derivato sul greggio Usa scambia in ribasso di 56 centesimi a 98,42 dollari dopo aver segnato un massmo dallo scorso luglio a 99,69 dollari.

I prezzi del petrolio sono saliti molto nell‘ultimo mese dopo i minimi registrati a inizio ottobre. Il benchmark Usa ha toccato il 4 ottobre un minimo annuale a 74,95 dollari, mentre il Brent quel giorno è sceso sotto i 100 dollari al barile.

Venerdì il greggio Usa ha chiuso sui massimi da 15 settimane archiviando il sesto rialzo settimanale consecutivo, mentre il Brent ha registrato il terzo progresso settimanale consecutivo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below