10 novembre 2011 / 08:55 / 6 anni fa

Borsa Milano chiude rialzo sotto massimi, guarda politica

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva ben sotto i massimi in attesa di sviluppi sul fronte politico, dopo l‘annuncio delle dimissioni del premier Silvio Berlusconi.

<p>Borsa amplia rialzo in controtrend Europa su speranze politiche. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>

“La figura di Monti è sicuramente positiva per il mercato, ma resta una serie di timori”, sottolinea un trader di una primaria Sim italiana. “Le possibili difficoltà a formare una maggioranza forte in Parlamento. Poi, secondo me, qualcuno teme ancora un colpo di coda da parte di Berlusconi”.

“Ci sono dei realizzi dopo la prima reazione euforica all‘ipotesi di una presidenza del Consiglio a Mario Monti”, dice un altro trader. “Ora per il Paese inizia la parte difficile, quella del risanamento”.

Nel tardo pomeriggio il rendimento sul Btp decennale è risalito a quota 7%, su piattaforma Tradeweb.

La probabilità per Mario Monti di ricevere l‘incarico dal capo dello Stato già nella giornata di domenica e di giurare con il suo esecutivo entro lunedì viene considerata dalla maggior parte del mondo politico molto elevata, intorno al 90%.

L‘indice Ftse Mib chiude A +0,97, l‘AllShare +0,74%. Volumi a 2,27 miliardi.

* BANCARI in deciso recupero con UNICREDIT che sale di circa il 4%, INTESA SANPAOLO +2,5%.

Brillante AZIMUT, che sale di oltre il 7%, sostenuta anche dai dati sulla raccolta.

* Prosegue il rialzo di PIRELLI, che ha visto forti acquisti ieri, dopo l‘annuncio delle previsioni del piano industriale superiori alle attese.

* Bene il gruppo Fiat con FIAT INDUSTRIAL in rialzo di oltre il 5%.

* FINMECCANICA +3% circa. Ieri la società ha rinviato nuovamente il cda per l‘approvazione dei risultati trimestrali. Lunedì, secondo il Sole 24 Ore, il consiglio dovrebbe ufficializzare la ricerca di una partnership azionaria per Ansaldo Breda mentre non è prevista la cessione di quote di ANSALDO STS, che perde oltre il 2%.

* MEDIASET ancora debole dopo lo scivolone della vigilia che ha visto il titolo travolto anche “dalla crisi di fiducia dei mercati nei confronti del suo proprietario Silvio Berlusconi”, secondo un broker.

* A2A in ribasso, dopo l‘annuncio dei risultati dei nove mesi e delle stime per l‘anno, che prevedono una riduzione del Mol fra il 5 e il 10% a causa anche della performance debole della controllata montenegrina Epcg.

* Nuove vendite su LOTTOMATICA sulle attese per un aumento dell‘imposizione fiscale sui giochi. Le vincite sopra i 500 euro saranno tassate al 6%. Finora solo le vincite al Lotto sono tassate al 6%, le altre sono esenti.

* Fuori dal paniere principale sotto pressione YOOX che cede il 10% dopo aver annunciato ieri la trimestrale a mercati chiusi.

* Debutto brillante TerniGreen, all‘Aim Italia: il titolo della società attiva nel settore ambientale, del recupero di materia ed energia e del trasferimento tecnologico, ha fatto subito un primo prezzo a 1 euro andando poi in asta di volatilità con un rialzo teorico di oltre il 30%. Un analista parla di interesse dagli investitori retail. Il collocamento era riservato agli istituzionali.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below