1 novembre 2011 / 07:55 / tra 6 anni

Borse Asia-Pacifico, in ribasso dopo annuncio referendum Grecia

MILANO (Reuters) - Gran parte delle borse dell‘area Asia-Pacifico sono in ribasso dopo l‘annuncio shock del primo ministro greco di un referendum sull‘accordo sull‘ultimo pacchetto di salvataggio.

L‘avversione al rischio che ne è derivata sostiene il dollaro, anche se è più debole rispetto ai massimi toccati ieri rispetto allo yen. Soffre invece l‘euro.

La decisione del primo ministro greco George Papandreou di indire un referendum potrebbe infatti portare a nuove elezioni se la popolazione, arrabbiata per le dure misure di austerità, bocciasse l‘accordo, e anche al default, secondo gli analisti.

L‘annuncio del premier greco ha confinato in secondo piano gli sforzi europei per bloccare la diffusione della crisi.

L‘indice Msci della regione cede oltre il 2%. Il Nikkei, non compreso nell‘indice, oggi ha chiuso in calo dell‘1,7%.

Da segnalare il forte calo di HONG KONG, dopo che alcuni dati hanno mostrato che la crescita dell‘attività industriale cinese è stata minore del previsto. Inoltre le preoccupazioni per la situazione in Europa non aiutano a fermare le prese di profitto sui guadagni realizzati nel mese appena concluso.

Piatta invece SHANGHAI che, pur risentendo del debole Pmi, ha trovato un certo sostegno nei titoli dei gruppi assicurativi cinesi.

In deciso calo SINGAPORE, zavorrata dalle perdite registrate dalle divisioni di CapitaMall Trust dopo un private placement. Inoltre il collasso del broker statunitense MF Global ha avuto un effetto negativo sul sentiment degli investitori asiatici.

TAIWAN ha chiuso invece in rialzo, sostenuta da società come Quanta Computer e Hai Precision, fornitore di Apple, sulla scia dei risultati migliori delle attese.

SEOUL ha annullato le perdite e chiuso vicino alla parità, grazie al rally dei titoli tecnologici e dell‘automotive, come Samsung Electronics e Hyundai Motor.

SYDNEY ha terminato la seduta in ribasso sui timori per l‘Europa, mentre il taglio dei tassi deciso dalla banca centrale, il primo da inizio 2009, ha avuto poco effetto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below