31 ottobre 2011 / 15:49 / tra 6 anni

Borsa Usa cede oltre 1%, tornano timori su Europa, male banche

NEW YORK (Reuters) - L‘azionario Usa cede oltre 1% in un mercato che torna ad avere dubbi sui piani europei per fronteggiare la crisi del debito della zona euro e a causa del conseguente allargamento degli spread sui titoli di Stato italiani e spagnoli rispetto ai tedeschi.

MF Global, broker specializzato in futures, che aveva fatto una grossa scommessa sui titoli sovrani europei, ha presentato richiesta per il ‘Chapter 11’ relativo alla protezione dai creditori dopo che i colloqui per la cessione di asset a Interactive Brokers Group sono falliti.

A ciò si aggiunge la ritrovata forza del dollaro contro le principali valute che impatta sui prezzi delle commodities.

“Il dollaro che sale è una parte del problema, ma molto riguarda un ripensamento sull‘Europa. C‘era stata un po’ di effervescenza dopo il meeting e adesso sta venendo meno”, spiega Stephen Massocca di Wedbush Morgan.

Poco prima delle 18 italiane, il Dow Jones cede l‘1,53%, lo Standard & Poor’s 500 l‘1,55%, il Nasdaq l‘1,26%.

Sono le banche a segnare le performance peggiori con l‘indice KBW Bank che cede oltre il 2% anche se gli analisti non mettono in correlazione questo calo con il fallimento di MF Global ed eventuali timori sulla tenuta del sistema.

Male i titoli legati alle materie prime come Alcoa in calo del 5,53%.

Humana Inc balza invece del 7,93% dopo i conti trimestrali migliori delle attese.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below