27 ottobre 2011 / 12:18 / 6 anni fa

Unicredit, frode fiscale: chiusa inchiesta, tra indagati Profumo

MILANO (Reuters) - Il pm di Milano Alfredo Robledo ha chiuso oggi le indagini sulla presunta frode fiscale che ha visto iscritto nel registro degli indagati l‘ex AD di Unicredit Alessandro Profumo e altre 19 persone.

<p>Logo di Unicredit, Roma, 8 febbraio 2011. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>

Lo hanno riferito oggi fonti giudiziarie, precisando che complessivamente tra gli indagati ci sono 17 persone all‘epoca dei fatti manager di Unicredit e tre all‘epoca dei fatti manager di Barclays.

Al momento non è stato possibile contattare gli intressati per un commento.

La presunta frode fiscale sarebbe stata commessa quando Unicredit era guidata da Profumo tramite una complessa operazione con la banca britannica Barclays.

Profumo è indagato per dichiarazione fiscale fraudolenta mediante altri artifici per aver dato l‘ok alle richieste di approvazione dell‘operazione indirizzategli dagli uffici specializzati del suo gruppo, come precisa la fonte.

L‘atto di chiusura indagini, o 415 Bis, è l‘atto che prelude - a meno di nuove evidenze che cambino radicalmente le risultanze delle indagini preliminari - alla presentazione da parte della procura delle richieste di rinvio a giudizio.

Redazione General News Milano, Reutersitaly@thomsonreuters.com, +390266129720, fax +3902 867846 -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below