17 ottobre 2011 / 15:33 / 6 anni fa

Fiat, sciopero Fiom 21/10; per ora corteo non autorizzato

ROMA (Reuters) - La Questura non ha, per ora, autorizzato la Fiom a sfilare in corteo a Roma in occasione dello sciopero generale di otto ore indetto per il 21 ottobre contro il piano Fiat.

Lo ha annunciato il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, spiegando che al momento vi è solo il nulla osta per una manifestazione “stanziale” a Piazza Esedra.

Landini si augura che la decisione definitiva della Questura non venga influenzata dai violenti scontri che si sono verificati nella capitale in occasione della manifestazione degli ‘indignati’ di sabato scorso.

Spiega il sindacalista: “Ancora prima di sabato ci era stata negata l‘autorizzazione a concludere la manifestazione a Piazza Navona [in linea con una ordinanza del Comune] e a Piazza Farnese, perché troppo vicina. Stamani, lunedì, in un incontro informale con i nostri delegati la Questura ha fatto sapere che ancora non ci hanno dato l‘autorizzazione al corteo”.

“A maggior ragione dopo sabato vogliamo fare il corteo e insisteremo nei prossimi giorni per farlo. Se, come si legge, [gli infiltrati] si stavano organizzando da mesi lo hanno fatto per impedire a noi di manifestare. Non a caso è stata colpita Piazza San Giovanni, simbolo delle manifestazioni sindacali e politiche”, ha detto Landini che ha precisato: “Noi condanniamo la violenza. Con noi si può sfilare solo a faccia scoperta e con le mani libere”.

A seguito degli scontri sono state 12 le persone arrestate, una settantina i feriti.

FIAT: I DUBBI DI FIOM SUI MODELLI AUTO, PRODUZIONE BASSA

Lo sciopero del 21 ottobre indetto dai metalmeccanici della Cgil riguarda i lavoratori del gruppo Fiat, della componentistica e di Fincantieri. Alla base della proteste le incertezze che, secondo la Fiom, ancora caratterizzano il piano Fabbrica Italia del Lingotto a circa due anni dal suo annuncio.

L‘obiettivo del piano era quello di produrre a regime 1,4 milioni di auto all‘anno. Dal 1° gennaio al 30 settembre 2011, secondo la Fiom, sono state prodotte 486.190 auto compresi i Ducato (oltre 146 mila), cioè i veicoli commerciali.

“Molti prodotti [annunciati nel piano dell‘Ad Sergio Marchionne nell‘aprile 2010] sono slittati e hanno cambiato destinazione dopo. Altri sono scomparsi”, ha denunciato il segretario nazionale, Giorgio Airaudo.

Solo considerando gli stabilimenti italiani, secondo la Fiom, per il 2011 la produzione della Nuova Panda di Pomigliano è slittata di alcuni mesi; per il 2012 alla ex Bertone è prevista la produzione della piccola Maserati rispetto a un progetto iniziale di un Suv e di una berlina con partenza nel 2011 che slitta invece a fine 2012; per il 2013 a Pomigliano o in Polonia è prevista la produzione di una city-car, a Melfi è destinata la futura Punto ma l‘attività progettativa è sospesa così come sono sospesi i progetti per la Mito 5 porte di Mirafiori e la nuova spider (Alfa-Chrysler) di Bertone. Nessuna notizia, sempre secondo il sindacato, nemmeno del progetto per il suv segmento D (Alfa) previsto per il 2014.

“Il time to market, cioè il tempo che passa fra il via libera di fattibilità e il lancio di un modello è di 18 mesi in Fiat”, nota Airaudo, lasciando intendere che con tali incertezza non è chiaro quando le nuove auto andranno sul mercato.

Landini torna poi sulla decisione di Fiat di lasciare Confindustria: “Non escludiamo di chiedere di essere sentiti dal Parlamento. [L‘uscita di Fiat da Confindustria] non è un problema tra il dottor Marchionne e la dottoressa [presidente di Confindustria, Emma] Marcegaglia, ma un problema di politica industriale perché è finalizzata a non applicare i contratti nazionali e a un disimpegno dall‘Italia”.

(Francesca Piscioneri)

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224354, Reuters Messaging: paolo.biondi.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below